Sbalzi d’umore frequenti? Cause e metodi per recuperare l’equilibrio

21 Luglio 2020
MENOPAUSA
Umore sulle montagne russe

L’altalena dell’umore che ti può rendere un momento euforica e un attimo dopo giù di tono o nervosa può avere una ragione fisiologica legata all’arrivo della perimenopausa. Ecco le cause e i metodi per allentare le tensioni e recuperare l’equilibrio.

Da qualche tempo ti sembra di essere su un’altalena: un attimo prima sei euforica, subito dopo hai i nervi a fior di pelle o sei preda dello sconforto e della tristezza. Se noti che non è un episodio isolato a sorprenderti ma questi repentini cambi di umore sono frequenti, potrebbe voler dire che qualcosa sta cambiando dentro di te.

Gli sbalzi di umore possono essere un disturbo tipico della menopausa perché sono collegati alle alterazioni ormonali che poco alla volta si manifestano all’arrivo della perimenopausa. Si tratta di un disturbo piuttosto antipatico perché destabilizza il tuo equilibrio interiore (in un periodo particolarmente delicato in cui potresti sentirti già vulnerabile) e che, alla lunga, potrebbe ripercuotersi sui rapporti familiari. Irascibilità e nervosismo, infatti, potrebbero diventare i principali nemici dell’armonia in casa tua.

Sbalzi d’umore frequenti dopo i 45: cosa succede?

Se sul tuo corpo hai già notato i primi cambiamenti fisici che annunciano la menopausa, potresti accorgerti che c’è qualcosa di diverso anche a livello emotivo. Il periodo che precede l’ultima mestruazione, infatti, può risultare particolarmente faticoso anche a livello mentale per via di disturbi e fastidi che possono ripercuotersi sull’umore e, in generale, sul tuo equilibrio interiore.

Del resto, sei alle prese con una trasformazione importante da accettare come quella della fine dell’età fertile; potresti soffrire di stress nel vedere il corpo che cambia se gli scherzi degli ormoni ti regalano qualche chilo di troppo; potresti nutrire qualche timore di fronte a disagi e fastidi che ti preoccupano oltremodo perché non sai gestirli. Insomma, c’è n’è abbastanza per vivere qualche giornata “no”. Sappi, però, che quello che ti capita è assolutamente normale e non sei sola: 7 donne su 10 a ridosso della menopausa fanno i conti con gli sbalzi d’umore. Di seguito ti spieghiamo perché.

Sbalzi d’umore in perimenopausa: perché?

La “colpa” è tutta loro, degli ormoni. Le alterazioni nella produzione ormonale che caratterizzano questo periodo, infatti, possono avere conseguenze sul fisico, che potrebbe risentire di:

Da questi disturbi possono avere origine le alterazioni dell’umore, che a loro volta possono essere più o meno “amplificate” dal tuo carattere (se sei più o meno positiva nei confronti della quotidianità) o dalla tua storia precedente: se hai avuto già a che fare con tendenza alla depressione o all’ansia o risenti in modo particolare dello stress, potresti avvertire l’impatto di questi cambiamenti con più severità.

Sei in perimenopausa e gli sbalzi d’umore sono frequenti? Ecco cosa puoi fare

Sapere che ci sono precise alterazioni biochimiche dietro i disturbi dell’umore deve rasserenart sul tuo equilibrio interiore (che, ammettilo, qualche volta hai temuto di aver perso) e indurti a trovare in te la forza di volontà per non darla vinta ai “capricci” degli ormoni. Gli squilibri ormonali di cui abbiamo parlato, lo abbiamo già detto, sono del tutto fisiologici in questa fase della tua vita per cui non c’è nulla che debba spaventarti.

La menopausa non è una malattia ma molto più semplicemente un evento naturale che fa parte del ciclo della vita di ogni donna. Per questo motivo devi convincerti che la menopausa si può vivere serenamente, sin dai primi segnali. Quello che serve è reagire nel modo giusto.. Datti da fare per tenere sotto controllo eventuali fastidi e disagi che la menopausa può portare con sé.

Per ritrovare la calma dentro di te e l’armonia con gli altri, in primis con la tua famiglia, c’è una serie di “buone abitudini” che può realmente migliorare la tua quotidianità. Si tratta di semplici norme da osservare che non solo non ti costerà fatica mettere in pratica ma che, in brevetempo, diventeranno irrinunciabili perché giovano al tuo benessere a 360 gradi.

1.     Combatti gli sbalzi d’umore con il movimento

L’attività fisica, anche se leggera (purché costante), ti aiuta a sentirti meglio quando sei giù di tono sia nel corpo che nella mente. Il movimento favorisce la produzione di endorfine, che sostengono l’umore e favoriscono il riposo notturno. A questo  proposito, se soffri di disturbi del sonno sai quanto questi possano influire su  nervosismo ed’irritabilità.

In più, praticare attività fisica è anche il miglior modo per mantenersi in forma in vista della menopausa. Se la pigrizia ti frena, prova ad organizzare un appuntamento per fare una lunga ma veloce passeggiata con le amiche: l’importante è camminare a passo sostenuto (e non passeggiare) per almeno 45-50 minuti e farlo con regolarità 2-3 volte a settimana. Stare tra donne migliora l’umore perché confrontarti con le amiche su dubbi e fastidi della menopausa può rasserenarti e aiutarti a fugare ansie e paure.

2.     Allena anche la mente a ritrovare l’equilibrio

Non pensare soltanto alle discipline che tonificano il corpo: ce ne sono anche di specifiche che “allenano” la mente a rilassarsi e sono di comprovata utilità per ritrovare la calma interiore. Già la lettura di un buon libro può aiutarti, specialmente se scegli di dedicare alla lettura un appuntamento quotidiano fisso, magari dopo pranzo, quando la stanchezza può farsi sentire maggiormente. Insieme, prova anche yoga e mindfulness che possono aiutarti a ritrovare una centratura psicofisica e a migliorare il tuo atteggiamento nei confronti dei piccoli disturbi quotidiani.

3.     Segui un’alimentazione sana ed equilibrata

In questa fase il tuo organismo ha dei particolari fabbisogni nutrizionali che devono supportarlo perché corpo e mente sono chiamati allo “sforzo” di adattarsi alla trasformazione biochimica che sta vivendo.

È fondamentale, dunque, seguire una dieta sana ed equilibrata, che tenga conto delle necessità nutrizionali ma anche di quelle dietetiche: tenere d’occhio l’ago della bilancia è importante in questo periodo che potrebbe portarti anche qualche chilo in più.

Se, poi, pensi di voler dimagrire non improvvisare una dieta fai-da-te ma rivolgiti ad un nutrizionista. Soltanto lo specialista può mettere a punto, sulla base del tuo stato di salute, un regime alimentare su misura per te.

4.     Mantieni la giusta idratazione

Oltre che per idratare il corpo e garantire il corretto funzionamento di tutti gli organi, bere a sufficienza è fondamentale anche per l’efficienza della mente. La quantità giusta di acqua che dovresti assumere durante la giornata è di almeno 2 litri, anche 3 nella stagione estiva.

Se ti capita di dimenticare di bere prendi l’abitudine di avere sempre con te in borsa, sulla scrivania o nelle diverse stanze della casa una bottiglia d’acqua da sorseggiare poco alla volta. Puoi aiutarti anche con gli infusi: ci sono tante tisane utili a combattere i disturbi di premenopausa e perimenopausa. Se ne bevi molte, attenta all’abitudine di dolcificare ogni tazza con zucchero o miele perché non gioverebbe alla tua linea.

5.     Coccolati e fatti coccolare dai tuoi cari

In certe giornate in cui vedi tutto nero, un abbraccio può fare la differenza. Anziché rinchiuderti nel tuo nervosismo e nella tua tristezza, lasciati coccolare da chi ti vuole bene.  Devi solo spiegare ai tuoi familiari, senza paura e senza vergogna, quali sono le difficoltà che vivi. Fatti coraggio! E ricordati, in primis, di coccolarti da sola. Come? Ritagliandoti del tempo per ciò che ti piace fare: che siano un buon libro o un film interessante oppure un’attività all’aria aperta o, ancora, un hobby da coltivare in solitudine o con le amiche, insomma qualunque cosa ti faccia stare bene.

6.     Fatti aiutare da un integratore naturale come Femal

Un integratore naturale che agisce sui principali disturbi della perimenopausa e della menopausa (che possono certamente pesare sull’umore) può esserti utile. Femal non è un farmaco ma un integratore completamente naturale a base di estratto di polline, senza estrogeni o fitoestrogeni. Può esserti di sostegno per rendere più efficaci i tuoi sforzi perché agisce sui disturbi più comuni della menopausa che possono influenzare anche il tono dell’umore.

Femal ha un elevato indice di tollerabilità (98%) che lo rende adatto anche ai soggetti allergici al polline e alle donne con una storia oncologica più o meno recente. E se senti di non farcela da sola perché gli episodi di sbalzi d’umore ti allarmano per intensità e frequenza, rivolgiti al medico. Puoi parlare del tuo disagio anche con il ginecologo, il tuo miglior alleato nella gestione della perimenopausa e della menopausa.

La menopausa ti stressa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.


Prova Femal adesso

Condividi questo articolo:

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.