Mestruazioni con coaguli in premenopausa

donna 40enne preoccupata per la sua salute

La perimenopausa può portare con sé molti cambiamenti, alcuni dei quali si manifestano in modi inaspettati: tra questi ci sono anche cambiamenti nell’aspetto delle mestruazioni.

La perimenopausa può portare con sé molti cambiamenti, alcuni dei quali si manifestano in modi inaspettati: tra questi ci possono essere anche dei cambiamenti nell’aspetto delle mestruazioni.

La presenza di coaguli nel flusso mestruale può essere come una sorpresa particolarmente preoccupante ma ti diamo subito una buona notizia: spesso se di piccole dimensioni sono assolutamente normali. Ciò nonostante, non mancare di segnalarli al ginecologo che ti segue perché potrebbero comunque essere un segno di una problema medico e solo il tuo ginecologo, in base alla tua situazione anamnestica, sarà in grado di inquadrare nel modo più giusto questo fenomeno rispondendo anche ai tuoi dubbi.

Capire perché si possono notare coaguli durante le mestruazioni proprio in questo periodo può offrire non solo sollievo emotivo ma anche strategie per gestire al meglio i cambiamenti.

Che cosa sono i coaguli di sangue mestruale?

A partire dai 35-40 anni potresti iniziare a notare dei piccoli cambiamenti nel tuo ciclo e può essere normale, a partire da quest’età, sperimentare cicli più lunghi, più brevi, mestruazioni più abbondanti o più scarse del solito.

I coaguli di sangue mestruale sono cellule endometriali misti a sangue e proteine prodotte dall’utero, che possono condensarsi durante la mestruazione. Generalmente, si presentano nel caso di flussi più abbondanti, perché il sangue potrebbe accumularsi nell’utero e le proteine della coagulazione, normalmente prodotte per impedire ai vasi sanguigni del rivestimento uterino di continuare a sanguinare, possono iniziare ad aggregarsi, provocando i coaguli mestruali.

I coaguli di sangue sono una parte naturale del meccanismo di difesa del corpo. La consistenza densa e gelatinosa di un coagulo mestruale aiuta a prevenire la fuoriuscita di troppo sangue.

Quindi in casi di mestruazioni abbondanti i coaguli possono fare la loro comparsa più frequentemente.

Cause principali dei coaguli di sangue durante le mestruazioni

La presenza di coaguli di sangue mestruale è spesso motivo di preoccupazione ma, come abbiamo detto, se accade in situazioni particolari può essere normale. Una comunicazione aperta con il tuo ginecologo è fondamentale: la conoscenza è tranquillità e capacità di reazione, soprattutto quando si tratta della tua salute.

Detto questo, vediamo quali possono essere alcune cause comuni dei coaguli di sangue nel flusso mestruale.

Fluttuazioni ormonali

Durante la perimenopausa, così come in altre occasioni della vita delle donne, il corpo inizia a vivere un carosello ormonale, con fluttuazioni degli estrogeni e del progesterone che possono influire su alcune abitudini del nostro corpo, come la regolarità del ciclo.

Questi squilibri potrebbero rendere le mestruazioni più abbondanti del solito facilitando la comparsa di coaguli.

Stai vivendo un periodo in cui il tuo ciclo è “strano”? Qui abbiamo raccolto tutti i nostri articoli che affrontano questo argomento.

Vai alla categoria

Gli estrogeni e il progesterone sono i due protagonisti principali di questo show ormonale in perimenopausa. Durante i nostri anni fertili sono in perfetta armonia, regolando il ciclo mestruale e preparando l’utero per una possibile gravidanza. Quando ci avviciniamo alla cessazione definitiva delle mestruazioni, questa relazione diventa meno coordinata. I livelli di estrogeni possono ridursi, così come quelli di progesterone. Ecco che potrebbero verificarsi periodi più abbondanti o irregolari.

Lo stesso, e per gli stessi motivi, potrebbe verificarsi durante l’adolescenza, dopo i primi cicli mestruali.

Carenza di ferro

La ragione della presenza di coaguli di sangue nel flusso mestruale potrebbe essere una carenza di ferro. Questo fattore potrebbe incidere sulla capacità dell’utero di produrre il suo “anticoagulante naturale” favorendo la formazione di coaguli di sangue.

È importante, per questo motivo, valutare di fare un controllo ematochimico dei livelli di ferro nel sangue (basta un prelievo) e, nel caso, valutare col proprio medico una strategia per riportare il ferro ad un livello normale.

Endometriosi

Anche l’endometriosi e i suoi flussi spesso dolorosi e abbondanti possono portare con sé coaguli di sangue più o meno importanti in dimensioni.

La buona notizia è che con la perimenopausa, e poi con la menopausa, i principali sintomi dell’endometriosi, tra i quali mestruazioni particolarmente dolorose e abbondanti, tendono a scemare. L’endometriosi è infatti una crescita anomala dell’endometrio in altre sedi extrauterine e che poi subisce lo stesso processo di accrescimento e sfaldamento che caratterizza il ciclo. Cessando questo ciclo con la menopausa, si potrebbe andare verso una “guarigione” naturale.

Fibromi, infiammazioni e altre cause ginecologiche

I fibromi uterini, le infiammazioni o alcuni disturbi della coagulazione, causando mestruazioni più abbondanti, potrebbero aumentare la probabilità di sviluppare coaguli durante il periodo mestruale. Puoi chiedere informazioni e approfondimenti al tuo ginecologo.

Buone prassi per gestire le mestruazioni con coaguli

Lo abbiamo già detto: le mestruazioni con coaguli non devono essere motivo di preoccupazione, specialmente se associate a un flusso abbondante, ma è sempre bene informare il ginecologo di questo evento.

Se hai spesso questi problemi, puoi anche aiutarti quotidianamente con qualche buona prassi che è sempre utile da ricordare e salutare da praticare, in ogni caso.

Prova a mangiare alimenti con più ferro

Una dieta ricca di ferro è importante, soprattutto se il tuo ciclo mestruale è caratterizzato da un flusso abbondante e dalla presenza di coaguli. In molti cibi possiamo trovare ferro emico oppure ferro non emico.

Nel caso del ferro emico facciamo riferimento alle molecole presenti per lo più in carne e pesce, specialmente in fegato e frattaglie, carni rosse e bianche, crostacei e pesci grassi. Il ferro emico si caratterizza per un assorbimento veloce e cospicuo.

In alcuni vegetali e legumi come lenticchie, fagioli, spinaci, lattughe, frutta secca, ed altri alimenti di origine vegetale si trova il ferro non emico, che si caratterizza per un assorbimento più lento e in minor misura.

La vitamina C è fondamentale per l’assorbimento del ferro quindi un suggerimento potrebbe essere quello di condire carne e pesce con succo di limone.

Latticini, caffè, tè e cioccolato, invece, possono ostacolare l’assorbimento di ferro, quindi, potrebbe essere una buona idea tenerli lontani dai pasti.

Se vuoi sapere di più sull’alimentazione più corretta in perimenopausa puoi esplorare la nostra raccolta di articoli che ne parlano.

Bere abbastanza liquidi

Garantire al corpo una sufficiente idratazione quotidiana è sempre un’ottima idea per mantenere il corpo in salute. Così, anche in questo caso, bere una quantità di acqua sufficiente (i famosi due litri al giorno) può essere importante per mantenere un flusso mestruale più fluido evitando, così, la formazione di coaguli.

E tu: bevi abbastanza? Leggi il nostro articolo per scoprirlo.

Attività fisica regolare per una migliore circolazione

Tutti ti consigliano di fare attività fisica per migliorare la tua salute? Beh, perché è proprio così e adesso devi fare in modo che diventi un piacevole appuntamento con il tuo benessere.

Anche in questo caso, la giusta dose di movimento, in base al tuo stato di salute generale e alle tue possibilità, può essere d’aiuto: fare movimento tiene attiva la circolazione e il microcircolo e può contribuire a ridurre le mestruazioni con coaguli.

Se sei tendenzialmente pigra e non riesci proprio a fare attività fisica, leggi questo articolo: è per te!

La perimenopausa sta cambiando la tua quotidianità?

Se non è solo il ciclo ma, negli ultimi tempi, hai una serie di piccoli disturbi che ti impediscono di vivere la tua vita quotidiana a pieno ritmo, può essere il momento buono per conoscere Femal.

Femal è un integratore a base di estratto di polline purificato che è efficace per la gestione dei cinque disturbi più frequenti in perimenopausa come vampate di calore, disturbi del sonno, sudorazioni notturne, irritabilità o sbalzi d’umore e stanchezza.

Femal ti aiuta, in modo naturale e con una formulazione 100% di origine vegetale, a recuperare il tuo benessere quotidiano: basta una capsula al giorno per attraversare con il sorriso questo periodo, normale per tutte le donne, ma a volte un po’ impegnativo.

immagine package femal

Disturbi della Menopausa?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e del trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal 100% di origine vegetale, 1 capsula al giorno è efficace sui 5 disturbi più fastidiosi della menopausa


Fonti:

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

rimedi naturali per le vampate
Vampate di calore

Rimedi naturali per le vampate di calore

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni e fastidiosi della menopausa ma puoi smettere di sopportare: ecco come con dei rimedi naturali.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec