Irritabilità. Prima era il ciclo ma… ora?

16 Luglio 2020
MENOPAUSA
irritabilità in menopausa

In perimenopausa i disturbi dell’umore ai quali eravamo già abituate nei giorni precedenti il ciclo, diventano più acuti e impattanti. Ecco cosa può accadere se dopo i 45 ti accorgi di essere più intollerante.

Qualche episodio di nervosismo improvviso ti sarà sembrato la conseguenza di stress e stanchezza per i ritmi frenetici di tutti i giorni, poi ti sei accorta che quegli scatti, la tensione nervosa o il pianto facile sono diventati una costante delle tue giornate allora hai iniziato a chiederti (non senza preoccupazione) cosa ti stesse succedendo.

Irritabilità e sbalzi d’umore possono essere antipatici “compagni di viaggio” nel periodo che precede la menopausa (climaterio o perimenopausa). Dietro questi disturbi emotivi, infatti, ci sono i cambiamenti  dei livelli ormonali del tutto fisiologici in questa fase. È un po’ come accade per effetto della sindrome premestruale nei giorni che precedono il ciclo.

Il fatto che siano una cosa “normale” in perimenopausa, non vuol dire che tu debba sopportare quest’altalena di sensazioni ed emozioni e con te tutta la tua famiglia. Gli sbalzi d’umore certe volte arrivano  e non sai spiegarteli neanche tu: figurati se possono capirli i tuoi figli o il partner! Ecco perché è importante agire: non lasciare che si ripercuotano sulla tua serenità familiare.

Perimenopausa: cosa succede al tuo umore?

Il periodo della perimenopausa, cioè quello a cavallo della cessazione delle mestruazioni, può essere particolarmente stressante perché è quello in cui l’organismo è in cerca di un nuovo equilibrio. Di fronte ai primi disturbi che annunciano i cambiamenti fisici ed emotivi della perimenopausa può capitare che il tuo corpo e la tua psiche facciano particolarmente fatica ad adattarsi (ma anche ad accettarli). La tua stabilità potrebbe così “vacillare” proprio mentre senti manifestarsi in tutta la loro inconfutabilità i segnali della graduale riduzione dei livelli di estrogeni e progesterone. In particolare, il calo nella produzione di estrogeni può essere responsabile, oltre che dell’irregolarità mestruale, di una serie di disturbi come:

A ben guardare, si tratta di fastidi e disagi che sembrano essere fatti proprio per “remare” contro il tuo buon umore!

Ma non si tratta solo di questo: devi considerare che gli ormoni possono influenzare direttamente la tua psiche.

In questa particolare situazione può bastare poco per scatenare un momento d’ira o di tristezza: la preoccupazione per la menopausa alle porte, l’angoscia di veder salire l’ago della bilancia apparentemente senza motivo, la stanchezza per le ore di sonno che si riducono sempre di più o il disagio di fare i conti con certe sudate improvvise che turbano la tua routine.

Irritabilità in perimenopausa: cosa fare?

Anche se in certe giornate ti sorprendi incredula nel dirti che hai completamente “perso la bussola”, ritrovare la calma e l’armonia è meno difficile di quanto credi: è molto importante che tu ti impegni in questo sensovale la pena invertire questa tendenza  per vivere serenamente la menopausa sin dai primi disturbi i.

Il rischio è che queste continue oscillazioni ormonali che alterano il tuo equilibrio chimico inneschino un circolo vizioso in cui certi disagi del corpo e della mente arrivino ad  alimentarsi l’uno con l’altro.

Ecco dunque alcuni consigli utili che, se messi in pratica quotidianamente, possono aiutarti a stare meglio.

#1 Ascolta il tuo corpo

Impara ad ascoltare il tuo corpo: fermati e ritagliati un momento per te quando senti di essere troppo stanca. Dedicati ad hobbies ed attività che ti piacciono e ti rilassano, circondati delle persone care e impara a dire dei “no” di fronte a incombenze che ti pesano come macigni e che, a ben vedere, non sono poi così indispensabili. A questo proposito, prova a cambiare l’organizzazione delle tue giornate affinché siano meno stressanti possibile. Fai una lista delle cose da fare ogni giorno e segna, accanto a ogni cosa, un simbolo che indichi se quel compito è una urgenza, una priorità o può essere rimandato o delegato a qualcun altro. In questo modo avrai un quadro migliore della tua giornata.

Spiega ai tuoi familiari che stai vivendo un momento particolare e che hai bisogno di tutto il loro appoggio e la loro comprensione. In questo modo sgombrerai dubbi e pensieri collaterali di familiari e parenti.

#2 Fai attività fisica

Proprio perché adesso il tuo corpo mostra i segni della lunga fase di trasformazione che sta vivendo, prendertene cura è fondamentale. Mantenersi in forma in vista della menopausa praticando attività fisica con regolarità (anche leggera ma l’importante è che tu sia costante) è l’unico modo per invertire la tendenza a prendere peso e a perdere velocemente tono mentre, per un processo del tutto naturale che non risparmia nessuno, la massa magra diminuisce a tutto vantaggio di quella grassa. Ma c’è di più: il movimento è anche alleato del tuo umore perché stimola la produzione di endorfine.

Se sei particolarmente nervosa prova le discipline dolci come il pilates e lo yoga che lavorano anche sull’equilibrio interiore. Se sei allenata, sfogati pure con discipline più strong come fit boxe o rebound che ti faranno stancare tanto dandoti una potente iniezione di endofrine.

#3 Segui un’alimentazione equilibrata

Anche la tua dieta deve adeguarsi ai cambiamenti ormonali che in questo periodo interessano il tuo corpo e la tua psiche. Adesso le tue principali necessità sono quelle di ridurre l’apporto calorico ma al tempo stesso stimolare il metabolismo e soddisfare l’aumentato fabbisogno di alcune vitamine e sali minerali.

In particolare di vitamina D e calcio, fondamentali per preservare le tue ossa dall’aumentato rischio di osteoporosi. Ma a tavola puoi aiutarti anche a stare più serena:

  • I funghi e i semi di zucca sono ricchi di triptofano, un aminoacido essenziale per la produzione della serotonina, il cosiddetto “ormone della felicità”.
  • La frutta seccati assicura un buon apporto di magnesio e ti aiuta a combattere i disturbi dell’umore e del sonno. Le noci, in particolare, ti forniscono anche melatonina, fondamentale per regolare il ciclo sonno-veglia. Le mandorle, invece, sono ricche di vitamina D.

Questa è la nostra pagina con i consigli utili per mantenersi in forma a tavola dopo i 45 anni.

#4 Ricordati di bere

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche 3 nella stagione calda, non è fondamentale solo per idratare il tuo corpo e combattere i ristagni di liquidi ma anche per rendere più lucida ed efficiente la tua mente. Puoi aiutarti a bere di più ricorrendo alle tisane utili in menopausa.

Se non sei certa di bere abbastanza questi sono i segnali che ti dicono di no.

#5 Sfrutta la bella stagione per fare il pieno di sole

L’esposizione alla luce solare, con le giuste precauzioni per proteggere la pelle, è una valida alleata del buon umore perché stimola la produzione di serotonina e agisce come un antidepressivo naturale. I benefici del mare in perimenopausa non finiscono qui: il sole attiva la produzione di vitamina D (fondamentale per assorbire il calcio nelle ossa) e ti rende più bella perché l’abbronzatura in menopausa fa miracoli per mimetizzare le imperfezioni. Puoi sfruttare la spiaggia anche per praticare gli esercizi utili in perimenopausa in acqua.

Se ti serve un aiuto in più prova Femal

Se il tuo impegno non basta, perché ci sono giornate in cui l’irritabilità e il nervosismo riescono comunque a prendere il sopravvento, fatti aiutare da un integratore naturale come Femal.

Femal è a base di estratto di polline purificato, non contiene estrogenifitoestrogeni e non favorisce l’aumento di peso. Può aiutarti a rendere più efficaci i tuoi sforzi perché ti aiuta a tenere sotto controllo i disturbi più comuni della menopausa che possono influenzare anche il tono dell’umore.

Con un indice di tollerabilità molto alto  (98%), Femal è adatto anche ai soggetti allergici al polline e alle donne con una storia oncologica più o meno recente.

Condividi questo articolo:

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.