Come accelerare il metabolismo in menopausa

28 Febbraio 2018
ALIMENTAZIONE
aumentare il metabolismo basale in menopausa

A causa degli sbalzi ormonali e della progressiva riduzione della produzione di estrogeni in menopausa il metabolismo rallenta provocando molto spesso gonfiore e aumento di peso. Ecco qualche suggerimento per mantenere il nostro ritmo vitale alto e efficiente.

“Mangio meno di prima ma non perdo un grammo e la mia pancia è sempre più gonfia”.

“Nonostante la dieta ferrea, il mio peso continua ad aumentare”.

Con l’ingresso in menopausa, frasi come queste sono sempre più spesso all’ordine del giorno nella vita di ogni donna. E il responsabile di turno è il metabolismo lento.

Cos’è il metabolismo e come funziona

Il metabolismo è l’insieme delle reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo e della regolazione ormonale di questa reazione: un meraviglioso e complesso processo che trasforma il cibo che mangiamo in energia pura per il corretto funzionamento delle nostre cellule e dei nostri processi vitali.

Esistono due “misure” del nostro metabolismo ed è necessario conoscerle e comprenderle entrambe per riuscire a stabilire come il nostro corpo accumula e, soprattutto, consuma energie:

  • – Il metabolismo basale rappresenta la quantità di energia che il nostro organismo consuma in condizioni di riposo assoluto.
  • – Il metabolismo energetico è invece determinato da quanta energia il nostro corpo consuma con l’attività fisica.

La somma dei due valori rappresenta la quantità totale di energia che mediamente il nostro corpo consuma ogni giorno.

Metabolismo basale: le sue variazioni prima e dopo la menopausa

Ma il metabolismo basale è soggetto a variazioni di diverso tipo e natura. Da soggetto a soggetto il metabolismo basale cambia, anche a parità di anni, condizioni fisiche e sociali. Il metabolismo basale, infatti, è stabilito anche in base a questioni genetiche, oltre che­­­ legate al sesso: maschi e femmine hanno un metabolismo basale diverso.

Tuttavia, ciò che sembra maggiormente influenzare l’andamento del metabolismo basale sono proprio gli ormoni. È per questo che superati i 45 anni e con i cambiamenti ormonali della menopausa che incombe, assistiamo a un naturale rallentamento del metabolismo.

Ma menopausa non significa necessariamente ingrassare. Bisogna imparare a convivere con un nuovo equilibrio e stabilire un nuovo modo di vivere, facendo i conti con un mutato fabbisogno energetico. Il nostro corpo cambia, chiamandoci a un cambio nelle abitudini: se riusciamo ad ascoltare i segnali che ci manda, riusciremo in modo molto semplice e naturale a controllare anche il peso.

Possiamo ad esempio regolare il nostro metabolismo basale attraverso un’adeguata attività fisica, necessaria per mantenere un tono muscolare e una massa adeguate. Fare attività fisica regolarmente determina non solo un consumo di energie di per sé, ma anche un aumento della cosiddetta “massa metabolica“, ovvero quelle cellule che tendono a consumare più calorie anche in condizioni basali di riposo.

Allo stesso modo possiamo stabilire un nuovo modo di stare a tavola, scegliendo cibi migliori, più freschi, ricchi di vitamine, fibre e sali minerali e più poveri di grassi.

Disturbi della menopausa?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Basta una sola capsula al giorno per l’efficacia su tutti i disturbi.


prova femal adesso

Abitudini corrette e cibi che accelerano il metabolismo

Vediamo allora quali sono le abitudini, sane e semplici allo stesso tempo, e i cibi che ti permettono di accelerare il tuo metabolismo e ridurre il peso in eccesso.

  • – Mangiare lentamente è di certo una buona abitudine che ti permette di ridurre la possibilità di assimilare poco e male gli alimenti, aumentando il gonfiore addominale e portandoti a difficoltà di digestione.
  • – Mangiare poco e spesso e in modo vario e variegato aiuta a tenere a bada il senso di fame tra i pasti principali della giornata: verdure e frutta, consumati come spuntini, oltre ad aiutarti a rimanere in forma, sono un’abitudine che accelera e riattiva il metabolismo. Questo perché il tuo apparato digerente sarà sempre in movimento, consumando esso stesso energie.
  • – Fai attività sportiva aerobica in modo costante almeno due o tre volte a settimana per aumentare e/o mantenere la massa magra (che influenza il metabolismo basale).
  • – Se ne senti la necessità, consulta un dietologo o un nutrizionista e fatti consigliare una dieta adeguata al tuo peso, alla tua condizione di salute e al tuo stile di vita.

Integratori e menopausa: attenzione a zuccheri e carboidrati “nascosti”

Quando la menopausa e i suoi disturbi fanno capolino nella vita quotidiana di una donna, molto spesso medici e ginecologi consigliano di integrare la dieta quotidiana con integratori e multivitaminici che possano agire positivamente soprattutto su vampate di calore e stanchezza cronica, due tra i fastidi più frequenti della perimenopausa.

A volte queste soluzioni si rivelano efficaci da un lato ma, come contraltare, possono fare da ostacolo a una dieta ipocalorica perché contengono zuccheri (anche se naturali).

Femal è differente perché è un integratore che non favorisce l’aumento di peso permettendoti di continuare a controllare la tua silhouette in modo ottimale.

Dai un’occhiata al nostro progetto Menopeso!

Condividi questo articolo:

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.