Menopausa e Coronavirus: le over 45 sono più a rischio?

donna con la mascherina

Chiariamo qual è il rapporto fra virus e menopausa, se c’è una correlazione fra il calo ormonale, le terapie frequenti e il Covid-19.

È maschio, ha più di 60 anni e soffre di problemi cardiovascolari o di sindrome metabolica (se in presenza di più fattori di rischio): questo è l’identikit del paziente ritenuto più a rischio in caso di infezione da Covid-19. Questo non vuol dire che le donne possano ritenersi fuori pericolo: nessuno di noi lo è, a nessuna età, e questo deve indurci a non abbassare mai la guardia e a rispettare scrupolosamente le misure di distanziamento personale e di igiene pubblica e privata. Prima tra tutte: indossare sempre la mascherina.

In questo post vogliamo concentrarci sul chiarire una questione che è circolata molto sui gruppi social di settore: è più facile ammalarsi per una donna in menopausa?

La risposta ovviamente è no: non c’è alcuna relazione tra un evento fisiologico e naturale come la menopausa e l’infezione di un virus che è – invece – un evento patologico. Ci sono però alcuni aspetti e problematiche che potrebbero costituire una “complicanza” in caso di infezione da Coronavirus.

La menopausa NON aumenta i rischi di infezione da Covid-19

Secondo un’indagine epidemiologica dell’Istituto Superiore di Sanità 2 vittime su 3 dell’infezione da coronavirus sono uomini (fonte Istituto Superiore di Sanità). Questa disparità di genere si giustificherebbe con il fatto che il sistema immunitario femminile sarebbe più reattivo per una sorta di “legge di natura” (si pensi alla gravidanza e alla necessità di proteggersi dalle infezioni durante il parto). Alla base di tutto ci sarebbe una questione esclusivamente genetica: il cromosoma X (doppio nel sesso femminile, singolo in quello maschile) contiene numerosi geni legati alla risposta immunitaria.

Nella reattività del sistema immunitario, però, giocano un ruolo importante anche gli estrogeni, gli ormoni femminili della vita fertile che in perimenopausa iniziano a diminuire. Questo abbassamento della risposta immunitaria correlata al calo ormonale, potrebbe, allora influire sul buon funzionamento del sistema immunitario ed aumentare il rischio di contrarre l’infezione da Coronavirus durante la menopausa? Non esistono studi che lo affermino e considerando le modalità di infezione (via aerea) una donna in menopausa ha esattamente la stessa probabilità di infettarsi di qualunque altra persona, a parità di precauzioni personali.

Ciò che ci interessa, però, è la risposta del corpo a una eventuale infezione. In menopausa il sistema immunitario cambia e quindi è possibile che, dopo i 50 anni, il recupero sia più lento. E ciò vale per tutte le infezioni, non solo per quelle legati ai virus: ci potrebbe essere dunque bisogno di cure più attente e specifiche per superare una malattia. Per questo è opportuno aumentare le precauzioni.

Covid-19 e menopausa: il calo ormonale può influire sul sistema immunitario?

La risposta a questa domanda è sì: il calo nei livelli di ormoni tipico della fine dell’età fertile può avere ripercussioni anche sul sistema immunitario perché gli estrogeni, in particolare, svolgono una potente funzione di stimolo nel sollecitare la risposta dell’organismo ai virus (fonte Fondazione Veronesi). Di contro, da questo punto di vista, non ci sono però neppure evidenze scientifiche circa il vantaggio – ai fini immunitari – di riequilibrare i valori ormonali.

In ogni caso, ricorda che prima di prendere qualunque iniziativa da questo punto di vista, è consigliabile sottoporsi a una visita ginecologica: solo lo specialista può individuare i trattamenti migliori per la tua situazione, il tuo stato di salute e i tuoi disturbi, dopo analisi specifiche.

La graduale riduzione della produzione ormonale è normale e si può manifestare, nella vita di ogni donna, già a partire dai 35 anni, in modo molto lieve: questo lento cambiamento, inizialmente, non dà alcun segnale. Solo quando l’equilibrio ormonale giunge a un disequilibio più marcato (la perimenopausa), potresti iniziare ad avvertire qualche disturbo tipico come le vampate, l’insonnia o l’irritabilità d’umore. oltre a determinare la cessazione definitiva delle mestruazioni, può influire su tutto l’organismo. Questo non deve allarmarti ma deve farti riflettere, in tutta tranquillità, sul fatto che la menopausa è una fase della vita nella quale sei chiamata a prenderti cura di te con maggior sollecitudine e attenzione.

Per questo, prenotare una visita dal ginecologo è la mossa più astuta che tu possa fare per tutelare la tua salute a 360 gradi. Per gestire al meglio i disturbi più comuni della menopausa, però, puoi contare anche su un alleato naturale: Femal.

Un integratore naturale per stare meglio, senza disturbi tipici

Femal è un integratore naturale che può essere utile per contrastare i principali disturbi della perimenopausa, non contiene estrogeni né fitoestrogeni e come tale è adatto ad un uso prolungato nel tempo. Può essere assunto sin dalla comparsa dei primi sintomi e ti aiuta a mantenere sotto controllo i 5 disturbi più fastidiosi della menopausa:

Con un  elevato indice di tollerabilità (98%), Femal è adatto anche ai soggetti allergici al polline e alle donne con una storia oncologica più o meno recente e a quelle in trattamento attivo con tamoxifene.

Covid 19 e menopausa: come rinforzare il sistema immunitario

Seguire uno stile di vita sano è il modo migliore per prenderti cura del tuo benessere fisico e mentale e, di conseguenza, anche del tuo sistema immunitario.
In menopausa potrebbe aumentare il rischio di accumulare qualche chilo di troppo, che in soggetti sani possono essere solo una questione di silhouette. Tuttavia in persone predisposte o con alcune disfunzioni già diagnosticate, come diabete e ipertensione, il sovrappeso potrebbe costituire un aggravante. In caso di infezione da Coronavirus queste malattie del sistema metabolico e cardiocircolatorio potrebbero mettere in pericolo l’organismo. Ecco perché, specialmente in questo momento, è ancora più importante compiere uno sforzo per mantenere un tenore di vita sano, lasciando da parte i vizi e iniziando a praticare sport dolci adatti all’età e alle condizioni fisiche.

Con un corretto stile alimentare e un po’ di attività fisica puoi fare molto per combatterli. Di seguito alcune linee-guida per prenderti cura della tua salute, della tua forma fisica e anche del tuo sistema immunitario:

  1. Segui un’alimentazione equilibrata: privilegia frutta e verdura, cereali integrali, legumi e pesce; diminuisci il consumo di carne; limita quello di grassi e riduci sensibilmente quello di zuccheri. Semi e frutta secca possono essere dei validi alleati per colmare l’aumentato fabbisogno che in questa fase potresti avere di alcuni minerali e sono ottimi per reintegrare vitamine, calcio e minerali.
  2. Pratica una leggera ma costante attività fisica: il movimento deve diventare irrinunciabile in menopausa sia per combattere la tendenza all’aumento di peso che per riequilibrare l’umore quando gli ormoni sembrano fare qualche “dispetto”. Se l’idea di seguire un corso per over 45 in palestra non ti piace, può bastare anche una camminata a passo veloce con le amiche, purché sia un appuntamento rispettato con regolarità e svolto in sicurezza. Lo sport, inoltre, contribuisce a potenziare il sistema immunitario perché stimola la produzione di immunoglobuline.
  3. Stop al fumo: i danni da sigaretta sono innumerevoli a tutte le età e tra questi c’è anche l’indebolimento delle difese immunitarie. Non puoi permettertelo, soprattutto adesso che, come abbiamo visto, l’attività del sistema immunitario potrebbe già risentire del calo di estrogeni.
  4. Assicurati un buon riposo notturno: sono tanti gli studi che dimostrano il legame tra sonno e sistema immunitario. Poche ore di riposo per notte e di scarsa qualità sono associate ad un pericoloso indebolimento del sistema immunitario. Stai alla larga dalle situazioni stressanti e ritaglia del tempo per te nelle tue giornate: leggi un libro, sorseggia una tisana, coccolati e fatti coccolare dai tuoi cari. Femal ti può aiutare a combattere l’insonnia, uno dei 5 disturbi più lamentati dalle donne in menopausa.

 

La menopausa ti indebolisce?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

rimedi naturali per le vampate
Vampate di calore

Rimedi naturali per le vampate di calore

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni e fastidiosi della menopausa ma puoi smettere di sopportare: ecco come con dei rimedi naturali.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec