Capire e affrontare le sudorazioni notturne durante la perimenopausa: un approccio naturale

sudare di notte

L’estate è sinonimo di relax, sole e vacanze. Ma per molte donne in perimenopausa, può rappresentare anche una sfida a causa dell’intensificarsi delle sudorazioni notturne.

Le sudorazioni notturne sono una delle esperienze più comuni e fastidiose legate alla perimenopausa. Questo fenomeno può diventare un’abituale interruzione del tuo riposo notturno, lasciandoti stanca e nervosa.

Se abbiamo già parlato delle cause e delle motivazioni per le quali, dopo i 40 anni, possono comparire questi fenomeni, in questo articolo ti diciamo cosa puoi fare per superare questo disagio in modo naturale.

Il ginecologo o il medico possono aiutarti a gestire questo fastidioso disturbo anche se molte donne preferiscono un approccio più naturale e capire come affrontare le sudorazioni notturne tornando ad avere un riposo normale e soddisfacente.
Comprendere è infatti il primo passo verso un approccio consapevole e sano per affrontare la perimenopausa e i suoi disturbi.

Non tutte le sudate sono legate alla perimenopausa: quando parlare di sudorazioni notturne?

A volte può capitare che di notte si sudi parecchio ma non è sempre “colpa” della menopausa in arrivo e dello sconvolgimento ormonale che il tuo corpo sta attraversando.

Questo disturbo può avere origine da vari fattori, tra cui lo stress, il consumo di certi cibi o bevande, condizioni ambientali o anche, più raramente, condizioni mediche. Il tuo corpo è un organismo meravigliosamente complesso e infatti può reagire a una varietà di stimoli esterni e interni.

Le sudorazioni notturne, ad esempio, possono essere un segno di risposta ad un periodo particolarmente stressante. Se hai avuto una giornata particolarmente stressante o stai attraversando un periodo emotivamente difficile, potresti svegliarti in un letto sudato.

Anche certi cibi e bevande possono scatenare le sudorazioni notturne. Alcuni esempi comuni includono cibi piccanti, caffeina e alcol in eccesso. Questi possono aumentare la temperatura corporea o stimolare il sistema nervoso, causando sudorazione.

Ci sono anche alcune condizioni mediche che possono causare sudorazioni notturne, tra cui infezioni, febbre, ipertiroidismo, apnea del sonno, ansia. Dunque se noti un cambiamento improvviso o drastico nelle tue sudorazioni notturne, è importante parlarne con il tuo medico.

Si tratta però, quasi sempre, di episodi che repentinamente arrivano e altrettanto velocemente spariscono e comunque presentano anche una serie di segnali collaterali che possono farti accorgere di essere alle prese con una di queste casistiche.

In ogni caso le sudorazioni notturne non sono qualcosa di cui vergognarsi. Sei un essere umano e la tua reazione a certi stimoli è normale. Dunque se questi episodi ti preoccupano o ti stanno causando disagio, parla con il tuo medico per trovare la soluzione migliore per te.

Metodi naturali per affrontare le sudorazioni notturne

Se hai superato i 40 anni e da un po’ di tempo hai difficoltà a gestire il riposo notturno per via di una sensazione di caldo intenso che d’improvviso ti attanaglia, indipendentemente dalla temperatura della stanza, e ti fa svegliare sudata e con il pigiama bagnato, stai probabilmente sperimentando uno dei disagi della perimenopausa: le sudorazioni notturne sono comuni anche se poche donne ne parlano in modo separato rispetto alle vampate di calore alle qualispesso vengono assimilate.

Le cause delle sudorazioni notturne in perimenopausa sono per lo più da ricercare nei cambiamenti ormonali che possono portare a vari disturbi. Per l’appunto si tratta di disturbi, e non di sintomi, giacché la menopausa non è una malattia e questi disagi sono generalmente lievi e temporanei.

Ecco perché molte donne preferiscono metodi naturali per supportare il corpo in questo momento di cambiamento e superare in modo agevole l’arrivo della nuova fase di vita.

Se stai cercando metodi naturali per affrontare le sudorazioni notturne, ecco alcuni utili suggerimenti:

  • Lavora per ridurre lo Stress: può intensificare i sintomi della menopausa, comprese le sudorazioni notturne. Esistono molti metodi efficaci per gestire lo stress, tra i quali tecniche di rilassamento come meditazione, yoga, esercizi di respirazione o un supporto psicologico. Mantenere una routine regolare di attività fisica può anche aiutare a migliorare il sonno e ridurre lo stress. Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere il nostro articolo che ne parla.
  • Regolaz la temperatura della stanza da letto: mantenere la camera da letto fresca e ben ventilata è il primo e più ovvio metodo per tentare di evitare queste situazioni di calore eccessivo durante la notte. Considera l’idea di utilizzare lenzuola e vestiti da notte in materiali naturali, come il cotone, che possono aiutare ad assorbire il sudore e a mantenere la pelle asciutta. Puoi anche prendere in considerazione l’uso di un materasso o un cuscino rinfrescante.
  • Segui una dieta equilibrata: non ci stancheremo mai di dire che l’alimentazione è importantissima nel mantenimento del benessere fisico.Anche in perimenopausa puoi sostenere il tuo corpo con alimenti che sostengono e supportano il cambiamento offrendo nutrienti in misura adeguata in un momento in cui – tra l’altro – potrebbe diventare più complicato perdere peso. Alcuni alimenti possono favorire le sudorazioni notturne ed è bene, quindi, evitarli: caffeina, alcol e cibi piccanti, soprattutto vicino all’ora di andare a letto, oppure cene elaborate e pesanti o troppo abbondanti sono foriere di sudorazioni anche fuori dal periodo menopausale. In perimenopausa e menopausa potrebbe essere importante perdere l’abitudine di mangiare molto la sera. Altri alimenti possono invece contribuire a ridurre vampate e sudorazioni (ne parliamo qui). Accanto a ciò ricordati di bere molta acqua durante il giorno, questo può aiutare a regolare la temperatura corporea.
  • Assumi estratto di polline purificato: il sollievo dalle sudorazioni notturne può arrivare anche da elementi naturali di origine vegetale che sono alla base di integratori come Femal. Si tratta, in particolare, di principi attivi naturali – né estrogeni, né fitoestrogeni – che possono essere assunti senza temere effetti indesiderati, purché si abbia la costanza di assumerne 1 capsula al giorno in modo regolare, nel tempo. il 93% delle donne che assume Femal, trova questo integratore “efficace” o “molto efficace” nel migliorare i disagi associati al periodo della perimenopausa, sudorazioni notturne comprese.

Ricorda che ognuna di noi è unica e quello che funziona per una potrebbe non funzionare per un’altra. Potrebbe essere necessario un po’ di tempo e un po’ di sperimentazione per trovare la strategia giusta per te. Consulta il tuo medico o un professionista della salute se le tue sudorazioni notturne diventano problematiche.

immagine donna con sudorazioni notturne

Sudorazioni Notturne?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e del trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal 100% di origine vegetale, 1 capsula al giorno è efficace sui 5 disturbi più fastidiosi della menopausa

Perché è importante gestire con efficacia le sudorazioni notturne

Le sudorazioni notturne possono avere un impatto significativo sulla qualità del sonno e, di conseguenza, sulla qualità della vita quotidiana. Svegliarsi notte dopo notte in preda al sudore può causare interruzioni nel sonno, portando a stanchezza, irritabilità e una diminuzione generale del benessere. Ecco perché è così importante trovare modi efficaci per gestire questo disturbo.

La mancanza di un sonno adeguato ha ripercussioni ben oltre la semplice stanchezza. Quando non dormiamo bene, il nostro corpo non ha l’opportunità di rigenerarsi e riposarsi come dovrebbe. Questa mancanza di giusto riposo, specie quando è reiterata e si accumula nel tempo, compromettere il benessere fisico ed emotivo influenzando il livello di concentrazione, il senso di affaticamento, il senso della fame – che aumenta quando non dormiamo bene – l’efficienza del sistema immunitario, il rischio di sviluppare ansia o depressione, e altri problemi di salute generali specialmente in soggetti già predisposti.

Vivere con sudorazioni notturne può influenzare la nostra autostima e il senso di controllo rendendoci più irritabili e meno pazienti. Inoltre, anche l’aspetto estetico risente del riposo insufficiente: quando non dormiamo “si vede” dal tono della pelle, dalle occhiaie, dal colorito.

Per tutti questi motivi è fondamentale non sottovalutare l’impatto delle sudorazioni notturne sulla qualità della vita. Esistono vari approcci, dai cambiamenti dello stile di vita ai rimedi naturali, che possono aiutare a gestire questo disturbo. La chiave è la personalizzazione del trattamento: ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra. Perciò, se le sudorazioni notturne stanno compromettendo il tuo sonno e il tuo benessere generale, non esitare a consultare il tuo ginecologo per esplorare le diverse opzioni a tua disposizione. Ricorda, non sei sola e ci sono diverse soluzioni disponibili, anche naturali.

Sudorazioni notturne: approfondimenti da leggere

Se vuoi sapere di più sull’argomento, puoi consultare la pagina dedicata oppure leggere questi articoli che ne parlano:

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

quanto durano le vampate di calore
Vampate di calore

Quanto durano le vampate in menopausa?

L’inverno va un po’ meglio, l’estate è peggio: in qualunque stagione le vampate sono là a ricordarti che stai entrando in menopausa. Quanto dureranno? Ecco cosa dice la scienza.

rimedi naturali per le vampate
Vampate di calore

Rimedi naturali per le vampate di calore

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni e fastidiosi della menopausa ma puoi smettere di sopportare: ecco come con dei rimedi naturali.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università degli Studi di Bergamo

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec