Sudorazioni notturne, cause e sintomi

sudorazione notturna

Inverno o estate non c’è molta differenza. Se da qualche tempo stai sperimentando la strana sensazione di svegliarti sudata in piena notte, potrebbe essere una questione ormonale che ti annuncia che sei prossima alla menopausa.

Cosa sono le sudorazioni notturne?

Le sudorazioni notturne sono quelle che accadono mentre dormi , apparentemente senza motivo e all’improvviso e spesso sono talmente vigorose da bagnare indumenti e biancheria da letto.

Il meccanismo è semplice: il nostro organismo, quando la temperatura aumenta eccessivamente, produce sudore per raffreddarsi. Ma le motivazioni di questo aumento di temperatura possono essere diverse.

Le sudorazioni notturne possono comparire per:

Proprio quest’ultimo caso – che è tra i più frequenti – è quello di cui parleremo in questo articolo.

Non saranno certo i postumi di una notte insonne a rovinarti la giornata, né quegli episodi intensi di sudorazione che turbano il tuo sonno, né il cambio biancheria che diventa un appuntamento fisso. Però svegliarsi fra federe e lenzuola bagnate, con il pigiama attaccato addosso non è piacevole. Questo tipo di racconti per le donne in menopausa sono in realtà lo specchio di una condizione che spesso allarma. Nell’articolo che segue proviamo a chiarirci le idee su cos’è una sudorazione notturna e ti raccontiamo come riconoscere uno dei segnali del corpo in perimenopausa e come modellare le abitudini e gli impegni quotidiani in base alle sue esigenze. Perché la menopausa, lo abbiamo sempre detto, è l’occasione tutta femminile di vivere pienamente in armonia tra mente e corpo.

Sudorazioni notturne dopo i 40 anni

Se hai superato da un po’ i 40 anni, è probabile che le tue sudorazioni notturne siano da associare alla menopausa in arrivo. Secondo uno studio pubblicato su The Journal of Family Practice l’iperidrosi notturna – è questo il termine medico che indica le sudorazioni notturne – è molto più comune di quanto si possa pensare: circa il 41% dei 2.267 pazienti testati ha riferito di averne sofferto nell’ultimo mese. Un dato probabilmente sottostimato, in quanto nella vita di tutti i gorni questo problema passa spesso inosservato.

Le sudorazioni notturne in perimenopausa e menopausa, insieme alle vampate di calore, rappresentano uno dei disturbi più tipici di questa fase di cambiamento delle donne.

Sudorazioni notturne in perimenopausa: cosa succede praticamente?

Le sudorazioni notturne rappresentano a tutti i livelli un disturbo della menopausa e sono direttamente correlate ai cambiamenti ormonali che si vivono in questo periodo della vita delle donne.

E’ il calo degli estrogeni che può causare, temporaneamente e in maniera occasionale, alterazioni del sistema circolatorio e, dunque, un improvviso aumento del flusso di sangue verso l’epidermide. Ecco perché ti svegli di notte di soprassalto in un vero e proprio bagno di sudore.

La menopausa ti fa sudare?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Durante la perimenopausa i livelli di estrogeni cambiano continuamente e l’ipotalamo, la regione del cervello che regola la temperatura corporea che è influenzata dagli ormoni, può risentire di questi cambiamenti.

E’ come se le informazioni che arrivano all’ipotalamo fossero fuorvianti, distorte, e la ghiandola non può fare altro che reagire come se avvertisse un aumento della temperatura corporea (anche se non c’è). Così, per raffreddare il corpo la nostra “macchina perfetta” scatena una serie di reazioni tra cui la dilatazione dei vasi sanguigni (che provoca le vampate di calore) e l’innesco delle ghiandole sudoripare.

Ecco allora arrivare quella improvvisa ed intensa sudorazione, spesso associata a battito accelerato e una sensazione di ansia. Un riposo notturno difficile e prolungato e un sonno ostacolato da bruschi risvegli possono diventare a loro volta un ulteriore causa di stress. Le sudorazioni notturne interessano principalmente il viso ed il torace e possono addirittura causare arrossamenti nelle zone che si “infuocano” maggiormente. Questi arrossamenti, così come la sudorazione, sono temporanei e spariscono in pochi minuti, lasciando però strascichi fastidiosi: dalla sensazione di debolezza, alle palpitazioni, all’irritabilità.

Se hai a che fare anche con le vampate di calore, leggi questo articolo.

Quali rimedi contro le sudorazioni notturne?

Il rimedio migliore? Dipende dalla causa delle sudorazioni notturne. Se alla loro base c’è la menopausa, è importante consultare il ginecologo di fiducia per chiedere istruzioni e un trattamento adeguato. Molto probabilmente lo specialista ti suggerirà una serie di buone regole di comportamento che possono limitare molto l’intensità e la frequenza delle sudorazioni:

  • L’alimentazione sana, giusta per la tua età e controllata è fra i rimedi per vivere meglio gli anni della perimenopausa e della menopausa libera dalle vampate e dalle sudorazioni. Devi prenderti più cura di te. Con alcuni piccoli accorgimenti potrai tornare a dormire ininterrottamente senza che il tuo riposo possa essere spezzato da improvvise sudorazioni notturne.
  • Evita di consumare bevande che contengono caffeina, ma anche il peperoncino o altri alimenti cosiddetti “termogenici”, ovvero quei cibi che interferiscono con la normale temperatura corporea e ne favoriscono l’innalzamento. Allo stesso modo è bene ridurre l’uso di pietanze che contengono grassi saturi, ma anche di tè verde e pompelmo.
  • Non cadere nell’errore più comune, cioè quello di bere, durante la notte, acqua fredda per dissetarti o rinfrescarti. Stai anche attenta a non bere d’un fiato acqua troppo fredda che innalza la temperatura basale del tuo corpo. Sappi che, in questi casi, il tuo organismo gioca in difesa e per evitare una congestione alza la condizione termica.
  • Che sia lino o cotone, scegli per la tua biancheria tessuti naturali che favoriscono la traspirazione ed evita quindi i tessuti sintetici. Allo stesso modo rinnova il tuo guardaroba, a partire dalle lenzuolapassando per i vestiti di tutti i giorni, che ti consigliamo di scegliere in fibra naturale. Il confort è assicurato!
  • Evita ambienti umidi o eccessivamente caldi ed arieggia spesso la stanza da letto. Non dimenticare che d’inverno la temperatura in casa dovrebbe essere di massimo 20 gradi e che la camera da letto potrebbe anche essere mantenuta più fresca, intorno ai 16-18 gradi.
  • Tieni presente che alcuni farmaci possono interferire con il normale controllo della temperatura corporea e dunque favorire sudorazioni notturne. Si tratta in particolare di medicinali antipiretici, colinergici, antidepressivi. Così come le amfetamine che possono causare iperidrosi. Consulta il medico per chiedere informazioni in merito.
  • Fai dell’esercizio fisico un tuo stile di vita quotidiano. Una passeggiata a passo veloce o un giro in bicicletta. Ma anche yoga o balli di gruppo, che sono anche divertenti e socializzanti. O una nuotata in piscina. Il movimento costante, da praticare secondo le tue possibilità e senza strafare, favorisce una corretta termoregolazione del corpo. Ricorda che sono numerosi gli studi che dimostrano come una dose minima di movimento funzioni come medicina complementare in grado di ridurre buona parte dei disturbi legati ai cambiamenti ormonali e del metabolismo femminile over 50.
  • Mantieni una corretta igiene quotidiana e scegli i detergenti giusti e più adatti per la tua pelle. Un bagno o una doccia calda prima di andare a dormire non sono affatto sconsigliate. Anzi, in questo modo aiuterai il tuo corpo a rinfrescarsi e stimolerai un rilassamento generale, così da favorire un buon riposo.
  • L’idratazione deve diventare un mantra. Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno (meglio se non fredda) in questo modo aiuterai il tuo corpo a mantenere ben equilibrata la temperatura. Sei sicura di bere abbastanza?
  • Attenzione alla bilancia! Un accumulo di grassi e il sovrappeso possono determinare una maggiore sensazione di calore durante la notte.
  • Scegli Femal, l’integratore che aiuta a contrastare anche le sudorazioni notturne. Femal è un integratore naturale a base di estratto purificato di polline che può aiutarti a tenere sotto controllo i principali disturbi della perimenopausa. Secondo la maggior parte delle donne che l’ha provato è efficace contro vampate e sudorazioni e aiuta a tenere sotto controllo anche il senso di affaticamento. Basta una capsula al giorno per ritrovare la serenità. Chiedi al tuo ginecologo!

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

quanto durano le vampate di calore
Vampate di calore

Quanto durano le vampate in menopausa?

L’inverno va un po’ meglio, l’estate è peggio: in qualunque stagione le vampate sono là a ricordarti che stai entrando in menopausa. Quanto dureranno? Ecco cosa dice la scienza.

rimedi naturali per le vampate
Vampate di calore

Rimedi naturali per le vampate di calore

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni e fastidiosi della menopausa ma puoi smettere di sopportare: ecco come con dei rimedi naturali.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università degli Studi di Bergamo

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec