Cellulite, il nemico delle donne over40

gambe con cellulite

Alzi la mano chi non ha paura della cellulite. Un problema che può essere più frequente con l’arrivo del climaterio. Ecco perché nasce e come puoi prevenire efficacemente.

Sì, parliamo proprio di lei, la buccia d’arancia indesiderata che tende a fare capolino dopo i 40 anni anche sulle donne magre. La pancia, i fianchi, le cosce, le braccia, possono diventare punti critici che ti vergogni ad esibire.

Se hai preso chili negli ultimi mesi puoi darti una giustificazione, ma se il peso non è aumentato particolarmente e più o meno la bilancia è sempre là e la pelle non è più liscia e tonica: cosa sta succedendo? Perché proprio ora?

Analizziamo tutti i casi qui sotto e diamo anche delle buone pratiche da iniziare subito per recuperare tono ed elasticità della pelle.

Cos’è la cellulite?

La cellulite è una condizione medica definita anche Adiposità Localizzata (AL) o, ancor più scientificamente, pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica. Comporta un’alterazione del metabolismo localizzata nel tessuto sottocutaneo (ipoderma) che determina un aumento delle dimensioni delle cellule adipose e una ritenzione idrica negli spazi intercellulari.

Cosa causa la cellulite?

L’ipoderma è costituito principalmente da grasso che costituisce la riserva calorica dell’organismo ed ha quindi un compito importante per un organismo sano.

Tuttavia, se questo magazzino aumenta dimensionalmente in modo sproporzionato al fabbisogno reale, il grasso si accumula (liposintesi) e questo avviene principalmente quando il bilancio calorico è positivo, cioè si consumano meno energie di quante se ne assumano attraverso il cibo.

Cellulite e alimentazione

Un’alimentazione squilibrata e l’assunzione di troppe calorie rispetto al fabbisogno quotidiano, è uno dei principali motivi della comparsa della cellulite. E questo è anche il motivo per il quale la cellulite può riguardare sia le donne che gli uomini anche se, statisticamente, riguarda più il genere femminile per ragioni direttamente correlate agli ormoni che vedremo tra poco.

Ma non è l’unica causa.

Cellulite e ormoni

Estrogeni e progesterone, cioè gli ormoni femminili, guidano (purtroppo) anche l’accumulo di grasso in determinate zone del corpo, specialmente su fianchi e glutei. Ecco perché il 90% delle donne, indipendentemente dal fatto che siano magre o più in carne, hanno a che fare con questo tipo di problema.

Cellulite e costituzione: le cause genetiche

Alcune donne giustificano i cuscinetti sui fianchi indicando la genetica come responsabile: “Sono così di costituzione, mia madre ha gli stessi cuscinetti!

Questo è in parte vero: la genetica c’entra molto rispetto al luogo preferito che i cuscinetti di grasso scelgono per localizzarsi e svilupparsi in cellulite. All’origine della cellulite esiste una predisposizione genetica legata a fattori che si trasmettono nel DNA come, ad esempio, il profilo di attività ormonale o la tendenza a sviluppare problemi di micro-circolazione.
Dunque, per una sorta di lotteria biologica, alcune donne ereditano una predisposizione maggiore di altre a sviluppare cellulite.

Se le donne della tua famiglia hanno avuto a che fare con la cellulite, è probabile che anche tu debba affrontare questo stesso problema. Ma non si tratta di una pena certa: il tuo stile di vita è più importante e puoi limitare moltissimo e ritardare la comparsa di inestetismi e di cuscinetti di grasso.

Più avanti trovi dei preziosi consigli.

Cellulite e moda

Cosa c’entra la moda con la cellulite? Purtroppo, anche questo può determinare il peggioramento o contribuire all’insorgenza della cellulite!

Scarpe con le punte strette e/o con il tacco alto o anche pantaloni troppo attillati possono limitare la corretta circolazione e micro-circolazione, specialmente se è tua abitudine vestire così tutti i giorni. Un pantalone attillato può essere una condizione che interferisce con il funzionamento normale del circolo sanguigno favorendo un rallentamento del flusso che promuove l’insorgenza della cellulite.
Una serata elegante non ti farà venire la cellulite ma se è tua abitudine vestire così, potrebbe essere arrivato il momento di cambiare stile!

Cause mediche dell’insorgenza della cellulite

Cosa scatena la comparsa della cellulite in così tante donne, specialmente dopo i 40 anni?

Tessuto connettivo che cede

Iniziamo dalla struttura del tessuto connettivo. Questa rete sotto la nostra pelle, che puoi immaginare come una sorta di rete da pesca, ha il suo bel daffare nel sostenere l’epidermide. In questa “fetta” di corpo si accumulano, come detto, le riserve di grasso necessarie per sopperire a eventuali momenti di carenza.
Quando però c’è un po’ di grasso accumulato in più, in presenza di donne in sovrappeso (anche se poco) questa rete può iniziare a “pesare” e allentarsi verso il basso creando quei fastidiosi buchetti che ben conosciamo, gli inestetismi classici della cellulite.

Cellule adipose che crescono troppo

In più le cellule adipose, se crescono un po’ troppo o se aumentano perché stai ingrassando, spingono contro l’esterno. E, come se non bastasse, i setti fibrosi ovvero quei collegamenti tra pelle e muscoli, tentano di contenere questa espansione, dando vita ad altre irregolarità.

Fattori vascolari e linfatici

Una cattiva circolazione può causare ritenzione idrica e quindi una eliminazione di tossine meno efficiente, due complici nella comparsa della cellulite.

La cellulite inizia a manifestarsi proprio con la degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo e quindi, è fondamentale mantenere attivi il più possibile microcircolo e salute vascolare.

In conclusione, la cellulite è un po’ come una festa a cui molti fattori sono invitati. Alcuni sono ospiti fissi, come la genetica e gli ormoni, mentre altri possiamo cercare di tenerli alla porta, come quelli relativi a stile di vita improprio e i fattori ambientali predisponenti.

Perché la cellulite peggiora dopo i 40 anni?

Il ruolo degli ormoni nella formazione della cellulite

Gli ormoni giocano un ruolo cruciale nella formazione della cellulite. Durante il climaterio, il livello di estrogeni diminuisce, influenzando la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico, due fattori chiave nella formazione della cellulite.

È importante comprendere che la cellulite non è solo una questione di grasso. È più complessa e, sì, gli ormoni giocano un ruolo cruciale in questo. Gli estrogeni hanno anche il compito di mantenere la pelle liscia, idratata ed elastica e, tra le altre importanti funzioni che svolgono nel corpo femminile, aiutano a regolare il flusso sanguigno e regolano la distribuzione del grasso.

Quando i loro livelli iniziano a scendere come avviene a partire dal 35/40 anni per tutte le donne, la circolazione può rallentare e il grasso raccogliersi in certe aree, come cosce e glutei, dove la cellulite ama fare la sua comparsa.

In più, con meno estrogeni in circolazione, anche il collagene inizia a diminuire. Questo rende la pelle più sottile e meno elastica, permettendo alle cellule di grasso di “sporgere” più facilmente, creando l’effetto “buccia d’arancia” che in tante conosciamo.

Se ti stai chiedendo perché, nonostante tutti i tuoi sforzi, la cellulite sembra essere una compagna sempre più costante, ricorda che gli ormoni potrebbero avere un ruolo in questo. Ma non disperare! Conoscere il nemico è il primo passo per combatterlo efficacemente. E anche se non possiamo fermare il tempo, possiamo sicuramente imparare a vivere al meglio con i cambiamenti che esso comporta.

Perché la cellulite deve essere tenuta sotto controllo?

Non si tratta solo di una questione di aspetto, ma di salute. Ecco perché dovresti tenere sotto controllo la cellulite.

Se è una questione di peso

Iniziamo dalla questione più spinosa: quella della forma fisica. Quando parliamo di cellulite, come abbiamo già detto, non sempre ci riferiamo a donne che hanno problemi di peso. Tuttavia, l’accumulo eccessivo di grasso è una delle ragioni principali per cui si sviluppa la cellulite.

In questo caso si tratta di una conseguenza e richiama però la stessa necessità di mantenere la salute attraverso il recupero del peso forma.

Il sovrappeso, specie dopo i 40 anni, potrebbe peggiorare per via della tempesta ormonale della perimenopausa e – come noto – un eccesso di grasso può aumentare il rischio di alcune serie patologie.

Rischio lipo-linfedemi

Poi ci sono i lipo-linfedemi. La cellulite è una massa sottocutanea che occupa spazio. Ecco perché, specialmente nei casi più gravi, essa potrebbe comprimere non solo i vasi sanguigni, ma anche i piccoli dotti del sistema linfatico. In questo modo la parte interessata si gonfia a dismisura, si infiamma per il ristagno dei liquidi, dà dolore e deve essere trattata da un medico. Anche in questo caso si tratta di un problema che potrebbe non essere collegato all’obesità o al grave sovrappeso.

Salute psicologica

La cellulite può avere un impatto significativo sull’autostima e sull’immagine corporea, portando a stress e ansia. Non è solo una questione di come ci vediamo, ma di come ci sentiamo nel nostro corpo. Ecco perché è importante iniziare da subito a modificare le abitudini scorrette per aiutare il corpo a restare in forma, più a lungo possibile.

La perimenopausa, cioè il periodo che va mediamente dai 43-45 anni fino all’ingresso in menopausa che in media si registra intorno ai 52-54 anni, è un momento di grande sconvolgimento ormonale. In questo periodo potresti sentirti più scontrosa, più nervosa o trovarti spesso con l’umore a terra.

Capita di riflettere su questi aspetti del carattere che sembrano cambiare senza un motivo apparente, specie nella fase in cui il ciclo c’è ancora e alla menopausa non stai pensando ancora. Eppure, potrebbero derivare proprio dalla preparazione del tuo corpo alla fine della vita fertile. No, non stai diventando più nervosa o più ansiosa, potrebbe essere la perimenopausa di cui l’irritabilità (o gli sbalzi l’umore) è tra i più frequenti disturbi.

In questo caso puoi prenderti cura di te in modo naturale con Femal, un integratore 100% di origine vegetale creato apposta per le donne che attraversano questa delicata fase della vita che ti aiuta a ritrovare il tuo benessere quotidiano. Femal non contribuisce ad un aumento di peso e quindi, anche se segui una dieta ipocalorica perché vuoi perdere qualche chilo, non avrai interferenze.

immagine donna irritabile

Irritabilità?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e del trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal 100% di origine vegetale, 1 capsula al giorno è efficace sui 5 disturbi più fastidiosi della menopausa

Cosa fare per prevenire o limitare la cellulite?

Non leggerai nessun rimedio miracoloso in questo paragrafo ma troverai tanti spunti utili da mettere in pratica. Per migliorare una situazione di adiposità localizzata e ritrovare la forma fisica i consigli sono sempre gli stessi e sono gli unici che possono migliorare non solo il tono di gambe, braccia e vita ma anche restituirti un benessere diffuso e la salute generale in modo efficace.

Alimentazione

L’ipoderma, ovvero il luogo dove si deposita la cellulite, è un tessuto attivo e il suo metabolismo è legato al bilancio calorico.

Questo tessuto ha due funzioni principali:

  • La lipolisi: cioè, la capacità di sciogliere i depositi di grasso quando il bilancio calorico è negativo, cioè si consumano più calorie di quelle assunte;
  • La liposintesi: ovvero la capacità di immagazzinare grassi quando il bilancio calorico è positivo, ovvero quando si assumono più calorie di quante ne vengano consumate.

Una corretta alimentazione e un regime personalizzato è quindi fondamentale per aiutare il corpo a smaltire queste riserve gradualmente. Bisogna inoltre consentire un corretto nutrimento e inserire nella dieta cibi ricchi di antiossidanti e acqua per limitare la ritenzione. Allo stesso modo si possono limitare i cibi ricchi di grassi saturi o di sale (che peggiora la ritenzione).

Visita la sezione dedicata all’alimentazione in perimenopausa

Attività Fisica

L’esercizio fisico regolare è essenziale perché tutto il corpo si mantenga tonico, sano ed efficiente. Un po’ di esercizio aiuta a mantenere la microcircolazione che è una chiave fondamentale per evitare adiposità localizzate.

Ti interessa sapere come puoi aiutare il tuo corpo con la giusta dose di attività? Leggi i nostri articoli:
– Cos’è la ginnastica passiva e come può aiutare il tuo corpo
Walking con le amiche: come puoi iniziare?
– Esercizi da fare a casa per mantenersi in forma
– Le buone abitudini per mantenersi in forma dopo i 40

Abbraccia il tuo corpo

Un piccolo promemoria per concludere: la cellulite è normale. Quasi tutte le donne ne hanno, indipendentemente dalla loro taglia o forma. Non è uno stigma e non deve diventarlo ma deve servire per riportare l’attenzione su te stessa e sulla salute.

Ricorda che amare il tuo corpo significa anche prendertene cura quindi, se inizi a risentire di qualche cambiamento dell’umore, del sonno oppure se avverti più stanchezza del solito, parlane con il ginecologo e prova Femal!

immagine package femal

Disturbi della Menopausa?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e del trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal 100% di origine vegetale, 1 capsula al giorno è efficace sui 5 disturbi più fastidiosi della menopausa

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec