Ciclo emorragico premenopausa

ciclo emorragico

A volte, dopo i 45 anni, possono manifestarsi cicli molto abbondanti che preoccupano e sono complessi da gestire. Ecco perché accade e cosa puoi fare.

Si definisce ciclo emorragico una situazione nella quale il flusso mestruale compare con una perdita di sangue in quantità particolarmente elevata. La menorragia, ovvero la mestruazione molto abbondante, potrebbe anche essere caratterizzata da una durata anomala, più lunga del previsto.

Una irregolarità mestruale a tutti gli effetti che, se si manifesta senza altre avvisaglie intorno ai 43-45 anni, potrebbe essere un segnale che l’organismo inizia a prepararsi al lento e graduale passaggio alla fine dell’età fertile.

La scomparsa definitiva delle mestruazioni, infatti, non si verifica da un mese all’altro ma rappresenta il punto di arrivo di un lungo processo di trasformazione durante il quale il corpo e la mente possono manifestare alcuni segnali tipici dell’approssimarsi della menopausa.

Tra i segnali che la menopausa sta arrivando, infatti, c’è proprio l’alterazione dei cicli mestruali che, per effetto delle variazioni nei livelli di estrogeni e progesterone può essere responsabile di:

Ciclo emorragico premenopausa: perché accade

Dunque anche le mestruazioni particolarmente abbondanti possono essere attribuite alle variazioni ormonali tipiche di questo periodo. Può capitare così che donne abituate ad un ciclo regolare per intensità e durata si trovino di fronte ad un sanguinamento particolarmente copioso, magari protratto ben oltre i consueti 5-6 giorni (si parla di ciclo lungo quando le mestruazioni hanno una durata superiore ai 7 giorni).

 La “colpa” potrebbe essere dello squilibrio tra la produzione di estrogeni e quella di progesterone: quando il livello dei primi è più alto rispetto a quello dei secondi, le mestruazioni possono risultare più abbondanti perché questo “rapporto di forza” determina l’ispessimento dell’endometrio, il tessuto che riveste la cavità uterina e che, sfaldandosi, determina il sanguinamento mensile.

Le cause del ciclo emorragico in premenopausa, quindi, possono essere del tutto naturali poiché abbiamo detto che le fluttuazioni ormonali sono fisiologiche in questa fase della vita di una donna.

Tuttavia, è sempre bene segnalarlo al ginecologo in caso di episodi ripetuti e particolari situazioni di malessere che potrebbero accompagnare un ciclo abbondante:

Ciclo emorragico premenopausa: cosa puoi fare

Abbiamo detto che probabilmente il ciclo emorragico intorno ai 43-45 anni potrebbe essere fisiologico, cioè normale, e legato alle fluttuazioni ormonali tipiche del periodo. Tuttavia, senza allarmarti, sarebbe bene che tu facessi queste cose:

  • Riferisci allo specialista il tuo problema perché è importante che il ginecologo possa seguire con te l’andamento dei cambiamenti che stai attraversando. In questo modo può essere in grado di consigliarti strategie efficaci per avere meno fastidi.
  • Annota il numero e la frequenza dei cicli particolarmente abbondanti: può essere importante per fornire al ginecologo un quadro esaustivo della situazione. In questo senso, un diario delle mestruazioni da compilare mese per mese può rivelarsi uno strumento essenziale: può essere utile per annotare le eventuali irregolarità mestruali che possono verificarsi negli anni che precedono la menopausa.
  • Per quanto riguarda l’aspetto pratico, invece, le donne che sperimentano di tanto in tanto i disagi di un ciclo particolarmente abbondante sanno quanto sia importante organizzarsi fuori casa con tutto ciò che occorre per ligiene intima, che in questi giorni deve essere curata ancora più del solito.

Altre possibili cause del ciclo emorragico

La menopausa ti stressa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Nella maggior parte dei casi il ciclo emorragico è legato agli ormoni. Infatti casi sporadici di mestruazioni particolarmente abbondanti si possono verificare nei primissimi anni di vita fertile, quando il corpo giunto alla maturazione sessuale, si “assesta” sul nuovo equilibrio ormonale, oppure intorno alla menopausa, per le stesse ragioni.

Ma ci possono essere altri casi, non fisiologici, che potrebbero determinare cicli emorragici: disordini coagulativi, patologia organica genitale (come ad esempio traumi o polipi), endometriosi, uso di farmaci particolari.

Disturbi della perimenopausa? Prova l’aiuto di Femal

C’è anche qualcos’altro che puoi fare per cercare di sostenere il tuo benessere in questa fase particolare della vita durante la quale il “balletto” ormonale potrebbe metterti alla prova: un integratore 100% di origine vegetale studiato per le donne come te.

Femal, grazie all’efficacia dell’estratto citoplasmatico di polline purificato, può essere utile per aiutare a tenere sotto controllo le vampate di calore e le sudorazioni notturne, la sensazione di affaticamento, i disturbi del sonno e dell’umore.

Femal ti garantisce un’efficacia naturale perché la sua formulazione è al 100% di origine vegetale (senza estrogeni né fitoestrogeni): per questo motivo è adatto anche a chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana.

Femal ha un indice di tollerabilità elevato (98%) ed è privo di soia, trifoglio rosso e fitoestrogeni: ciò lo rende adatto anche alle donne con una storia oncologica o con una familiarità per il tumore al seno.

Femal è indicato anche per i soggetti allergici al polline perché non ne contiene gli allergeni. Puòessere assunto sin dai primi sintomi della perimenopausa perché è adatto ad un uso prolungato nel tempo

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Ti potrebbe anche interessare:

donna guarda la sua trasformazione
Menopausa

18 ottobre, Giornata Mondiale della Menopausa

Screening e consulenze gratuite, attività di informazione e prevenzione negli ospedali col Bollino Rosa in occasione dell’iniziativa che vuole sensibilizzare le donne over 50 a prendersi cura della loro salute e del loro benessere intimo

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL Women Health Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec