Over 45: come nascondere la pancia con il costume

beachwear over 45

Quali sono i costumi più adatti per mascherare la pancia gonfia tipica della perimenopausa? Ecco i consigli.

Se sugli uomini un po’ di pancetta passa senza attenzione ma, perle donne il grasso addominale è sempre motivo di cruccio.

Dopo i 45 anni, poi, quando mediamente iniziano quei cambiamenti ormonali che porteranno alla menopausa, uno dei punti critici della linea diventa proprio il girovita: se fino a questo momento i tuoi chili di troppo li mettevi per lo più sulle cosce o sui fianchi, adesso i cuscinetti adiposi potrebbero spostarsi sulla pancia.

Si tratta in parte dell’effetto del naturale rallentamento del metabolismo, in parte delle conseguenze fisiologiche dell’ingresso in menopausa che, oltre a un cambiamento lentissimo dell’estetica generale del corpo (muscoli meno tonici e gonfi, pelle più secca, tendenza a mettere su peso), potrebbero portare anche ritenzione idrica e gonfiore.

Ecco che quando si avvicina la bella stagione il pensiero corre alla temuta prova-costume. Ma più che della speranza di entrare in quello dell’anno scorso, vorremmo parlare qui della sensazione di sentirti bella e “giusta” anche al mare, grazie alla scelta della linea giusta di costumi che valorizzi i tuoi pregi e “nasconda” la pancetta.

Se stai pensando che l’argomento non ti importa perché preferisci non andare al mare, qui ti diciamo perché, invece, un po’ di sole e iodio possono aiutarti anche con i disagi della menopausa.

Al mare serenamente e… in costume

Il gonfiore addominale può essere uno dei disagi principali dell’arrivo della menopausa.

In vista della fine dell’età fertile, infatti, il corpo si modifica per effetto di cambiamenti fisiologici, quindi naturali e che per questo non devono spaventare. Un po’ di gonfiore sull’addome o grasso che si accumula dove prima non accadeva, è legato alla diminuzione degli estrogeni, gli ormoni femminili.

Quello che puoi fare è adeguare ai cambiamenti del corpo le tue esigenze di benessere, senza eccessive preoccupazioni ma con la voglia di vivere serenamente la menopausa sin dai primi segnali.

Questo non vuol dire procurarti casacche o caftani per evitare di toglierti i vestiti sotto l’ombrellone.

Ciò di cui hai bisogno è un po’ di buona volontà e la consapevolezza che quella signora tua coetanea che tanto ti piace e della quale ammiri il corpo sodo, ha raggiunto questo obiettivo con poche ma sostanziali buone pratiche di vita e non è solo fortunata. La fortuna non c’entra ma l’impegno sì. Quindi gambe in spalla e inizia da questi tre punti cardine:

  • Più tempo per te stessa e per la tua cura personale che hai l’onere e l’onore di trovare nelle tue giornate. Se lamenti i tuoi ritmi frenetici, smetti di farlo e usa questo tempo risparmiato per organizzare la tua settimana in modo da tirar fuori un paio d’ore tutte per te.
  • Sposa decisamente uno stile di vita più sano perchéper il tuo domani sarà fondamentale. Dunque non solo stop immediato a tabacco e alcol, ma anche attività fisica costante anche se leggera.
  • Segui un regime alimentare specifico per la tua età per preparare il corpo nel modo migliore e assumere vitamine e minerali che ti aiutano a stare meglio.

E sarà più semplice di quanto credi.

Over 45: come nascondere la pancia con il costume

La prova costume, lo sanno tutte le donne, porta sempre con sé qualche insicurezza, a qualunque età. Ma se quest’anno hai visto spuntare dei “rotolini” che non ti danno pace, allora la scelta del bikini giusto riveste un’importanza cruciale.

Oggi esistono così tante proposte per il beachwear che è impossibile non trovare quella che più si adatta alla tua silhouette: ecco per te qualche “dritta” che ti consentirà di coprire la pancia con stile.

Il bikini è sempre meglio dell’intero

Se questo consiglio ti lascia incredula, sappi che il costume intero, contrariamente alla percezione che ne ha la stragrande maggioranza delle donne, mette ancora più in risalto la pancia. Avere il ventre coperto, infatti, è più rassicurante da un punto di vista psicologico ma, sotto il profilo visivo, la lycra del costume non fa che “arrotondare” la pancetta, soprattutto quando è bagnata e si infila tra i “rotolini”. Se ti senti a tuo agio con la pancia scoperta, prova il bikini.

Scegli gli slip a vita alta

Il pezzo di sotto del bikini è il più difficile da acquistare perché sgambatura e altezza dello slip sui fianchi giuste sono due “parametri” difficili da combinare. Oggi infatti molte aziende si sono organizzate di conseguenza proponendo il pezzo di sotto separato da quello di sopra in modo da dare libertà di scegliere due taglie diverse.
Quest’anno puoi sfruttare il ritorno del modello a “culotte”: è di gran moda e in più gioca a tuo favore perché ha la vita alta che arriva a coprire l’addome sin sopra l’ombelico. Se poi opti per un bikini di buona qualità, la sua lycra avrà anche un effetto contenitivo. Il modello “culotte” ti agevola se ti senti gonfia e pesante sul busto (magari, per effetto degli squilibri ormonali, hai notato anche un ingrossamento del seno) perché, anziché essere abbinati al tradizionale reggiseno da bikini, questi slip spesso sono declinati nella versione “tankini”: sono, cioè, abbinati ad una canotta che puoi alzare se desideri abbronzarti sulla pancia o abbassare se devi alzati dal lettino e ti senti più a tuo agio coperta.

Rouche e voilants con moderazione

Sulle spalline o sulla sgambatura possono aiutare molto ma stai attenta alla quantità e al volume che sviluppano per evitare l’effetto “bomboniera”. Pepli e rouches possono mascherare efficacemente la panciafar sembrare le gambe più snelle per effetto ottico: basta puntare su modelli sgambati, monospalla o a fascia e evitare, magari, il triangolo.

Opta per un reggiseno con un dettaglio speciale

Se il tuo cruccio è la pancia, dedicati a scegliere con maggiore attenzione il pezzo di sopra. Perché? La risposta è semplice: un modello di reggiseno particolare, monospalla (adatto soltanto se non hai molto seno) o tradizionale ma con l’applicazione di un fiocco o di un fiore, catturerà l’attenzione sulla parte alta della tua figura, così che sulla “pancetta” che vuoi nascondere non cadranno sguardi curiosi.

Se non vuoi rinunciare al costume intero ecco come sceglierlo

Tutte le principali aziende di beachwear realizzano già da qualche stagione costumi interi modellanti e contenitivi, con pannelli “rinforzati” sulla pancia, incroci e drappeggi astuti posizionati sotto il seno e cuciture invisibili per non segnare la figura. Si tratta senza dubbio di soluzioni eleganti (l’intero nero è il più chic dei costumi che esista) ma spesso studiate per un’utenza più matura.
Insomma, tu sei giovane e hai ancora tempo prima di optare per mise così sobrie. Se cerchi un’idea più accattivante, prova l’intero modello “peplo”. Soltanto i brand specializzati in costumi più originali lo producono ma vale la pena cercare perché questo modello rappresenta un costume intero unico nel suo genere. Il volume a peplo, infatti, lo rende morbido come se fosse un top sblusato sulla pancia e non un body aderente. Questo ti garantisce di indossare un costume molto comodo e perfettamente adattabile a qualunque esigenza di “mascherare” le rotondità di troppo. In più, una nota che non guasta: dopo la spiaggia puoi indossare l’intero a “peplo” con una maxi gonna ed essere già pronta per l’aperitivo in riva al mare.

Attenta a colori e fantasie

Su qualunque modello ricada la tua scelta, per snellire la figura ed evitare di mettere pericolosamente in risalto i “rotolini” sulla pancia

  • Scegli tinte sobrie evita colori accesi, fantasie variopinte e texture brillanti
  • opta per uno stile semplice ma elegante: niente scritte o fantasie orizzontali e, come sempre, meglio scuro che chiaro
  • sta alla larga da strass, lamé e qualunque altro orpello possa creare un effetto “too-much”

Over 45: inizio menopausa e pancia gonfia, cosa puoi fare

Disturbi della Menopausa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è 100% di origine vegetale ed è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Come abbiamo detto prima, se da una parte il gonfiore addominale può essere una conseguenza, del tutto naturale, delle alterazioni ormonali che preparano il corpo alla menopausa, dall’altra è opportuno assecondare le esigenze del corpo che cambia:

  • segui un’alimentazione adeguata alla tua età e ai fabbisogni specifici del tuo corpo in questo particolare periodo. Ad esempio, abbiamo parlato più volte della buona regola di seguire la stagionalità dei prodotti.
  • Se hai in mente di dimagrire e perdere diversi chili rivolgiti a un professionista della nutrizione, un modo intelligente per minimizzare tentativi malriusciti e sforzi inutili.
  • pratica una leggera ma costante attività fisica:che si tratti di ginnastica posturale, sport dolci come il pilates e lo yoga, nuoto o acqua gym, o semplicemente di lunghe passeggiate, è comunque un toccasana per la tua linea ma anche per il tuo umore
  • ricordati di bere più acqua per contrastare efficacemente la tendenza a trattenere i liquidi e il conseguente gonfiore
  • limita il consumo di sale, che è il peggior alleato della ritenzione idrica ma anche della regolarità della pressione arteriosa. Pasti e snack salati non sono ciò di cui hai bisogno.

Se sei interessata a questi argomenti qui trovi la nostra guida con tutti i consigli per combattere il gonfiore addominale in menopausa in modo naturale.

Niente stress “da perimenopausa” e la pancetta si sgonfia

Il gonfiore addominale potrebbe avere ancheuna causa più latente, di natura psico-fisiologica. Parliamo dellostress legato alla perimenopausa che in questo periodo di transizione per te potrebbe farsi sentire in modo più prepotente: vampate, sonno disturbato, sudorazioni improvvise e irritabilità sono manifestazioni che spesso fanno la loro comparsa proprio negli anni precedenti la menopausa vera e propria, quelli più delicati, quelli nei quali tutto cambia e c’è bisogno di un grande sforzo di adattamento di tutto il corpo.

Proprio lo stress e la stanchezza possono peggiorare la ritenzione idrica, la fame nervosa e dunque minare la tua silhouette.

Ma tutto questo non può e non deve essere una giustificazione per rinunciare al mare o al benessere senza prendere provvedimenti. Per i disturbi tipici della perimenopausa esiste un alleato efficace e naturale. Si chiama Femal ed è un integratore a base di estratto di polline, quindi 100% di origine vegetale. Con una capsula al giorno, per almeno due mesi, puoi tenere sotto controllo i disturbi più fastidiosi della menopausa: vampate, sudorazioni, insonnia, irritabilità e stanchezza e ritrovare il tuo benessere e vigore quotidiani.

Femal non contiene estrogeni né fitoestrogeni ed è pertanto indicato anche per le donne con una storia oncologica più o meno recente. La sua elevata tollerabilità (98%) e la sua efficacia naturale ne garantiscono la sicurezza anche in caso di assunzione prolungata. Chiedi consiglio al tuo ginecologo!

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Ti potrebbe anche interessare:

donna sportiva
Mantenersi in forma

4 esercizi per mantenere il seno tonico, a lungo

Le dimensioni fanno la loro parte ma per contrastare la forza di gravità ci sono esercizi che contribuiscono a mantenere il seno tonico. Ecco quelli che puoi fare subito con un consiglio dello specialista.

unghie menopausa
Menopausa

Unghie e menopausa: onicomicosi e psoriasi ungueale

Con il crollo dei livelli degli estrogeni è possibile che le unghie di mani e piedi manifestino sofferenza: deboli e fragili, oppure indurite e ispessite, le unghie sono più esposte a funghi e psoriasi.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec