Metereopatia e cambio di stagione: che cos’è e cosa prova chi ne è colpito

16 Ottobre 2019
MANTENERSI IN FORMA
metereopatia

Finita l’estate, l’armadio reclama il temuto cambio di stagione. Per te però questo non è il peso maggiore da sostenere. Da quando sei entrata in perimenopausa la fine di ogni stagione (specie dell’estate) coincide con tanti disturbi. Ecco quali sono i sintomi della metereopatia, come si manifesta e cosa puoi fare.

Un mal di testa fortissimo, qualche dolore alle ossa o alla cervicale, oppure un malessere generale che finisce per ripercuotersi anche sulla psiche e sull’umore. Poche ore dopo, o al massimo il giorno seguente, un forte temporale.

Cosa ti succede? Potresti essere diventata metereopatica, soprattutto se sei in perimenopausa.

Metereopatia: che cos’è?

La metereopatia è un disturbo che esiste e che colpisce 1 italiano su 4 e in prevalenza proprio le donne (fonte Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Firenze).

Alcune persone, infatti, soprattutto in certe condizioni (ad esempio se ipertese o in particolari fasi della vita come la menopausa) possono essere sensibili  ai cambiamenti del clima, in particolare alla pressione atmosferica. Ecco perché si dice “metereopatico”.

La metereopatia è un complesso di disturbi associati ai cambiamenti del tempo atmosferico o ai cambi di stagione.

Alcuni soggetti risultano più sensibili ai cambiamenti climatici: il loro organismo fa particolare difficoltà ad adattarsi alle mutate condizioni atmosferiche che vengono interpretate dal corpo come una condizione di “stress”.  Questa risposta, che interessa maggiormente le donne e i soggetti depressi, può generare cefalee, coliche, reumatismi, malessere generale con affaticamento e indebolimento apparentemente immotivati, depressione dell’umore. In alcuni soggetti il malessere legato al tempo può anche riacuire malattie croniche o infiammatorie e risvegliare dolori latenti ad ossa e articolazioni oppure a cicatrici di vecchi interventi chirurgici.

Quali sono i sintomi della metereopatia e come si manifestano

Abbiamo elencato i principali segnali della sindrome metereopatica, ma vediamo nel dettaglio quali possono essere i sintomi della metereopatia e come si manifestano:

  • Cefalea
  • Cali di pressione
  • Palpitazioni
  • Mal di stomaco
  • Dolore alle articolazioni
  • Affaticamento e sonnolenza
  • Difficoltà di concentrazione
  • Alterazioni del tono dell’umore (irritabilità e nervosismo, ansia e depressione)

 

Questi disturbi possono comparire già 24 o 48 ore prima che le condizioni del tempo cambino e nei casi più gravi possono essere così severi da compromettere la qualità di vita del soggetto in quella specifica giornata. La manifestazione dei sintomi della metereopatia è particolare anche nella sua risoluzione: quel malessere che arriva poco alla volta in modo generico sull’organismo, per poi sfociare in un violento mal di testa piuttosto che in un intenso dolore articolare, si risolve velocemente non appena terminano le variazioni metereologiche.

Le cause della metereopatia sarebbero da ricercare in una “eccessiva produzione di alcuni ormoni da parte dell’ipotalamo (in particolare della serotonina, il principale mediatore chimico dello stress), dell’ipofisi, della tiroide (la tiroxina), e del surrene (le catecolamine, altri mediatori chimici che entrano in gioco nei periodi di sovraffaticamento o di stress)” (fonte Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Firenze).

La metereopatia in perimenopausa

Perché la fase a ridosso della menopausa può rendere una donna più sensibile ai cambiamenti del tempo?

La risposta è nella variazione dei livelli ormonali. Dalla perimenopausa in poi la produzione ormonale subisce costanti alterazioni: in particolare, mentre il livello degli estrogeni si fa fluttuante, quello di progesterone inizia a diminuire gradualmente fino a crollare a picco. È una condizione fisiologica, che porta alla naturale interruzione del ciclo mestruale divenuto irregolare.

La menopausa ti stressa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Basta una sola capsula al giorno per l’efficacia su tutti i disturbi.


Prova Femal adesso

Questo nuovo assetto ormonale non si ripercuote soltanto sull’andamento delle mestruazioni e sull’acuirsi della sindrome premestruale, ma influisce anche sul buon funzionamento del sistema nervoso centrale e della tiroide, oltre che su alcuni meccanismi che regolano la pressione arteriosa, la temperatura corporea (le vampate di calore, non a caso, sono il simbolo per eccellenza della menopausa) e il ritmo sonno/veglia (l’insonnia può essere un corollario frequente degli anni che precedono la fine dell’età fertile).

Va da sé che, essendo la metereopatia una reazione esagerata del sistema nervoso centrale, se sei prossima alla menopausa potresti essere un soggetto più facilmente a rischio.

Potrebbe bastare, così, un cambiamento del tempo per farti avvertire maggiormente quei doloretti alle ossa che hai cominciato a sentire quando il tuo ciclo mestruale è diventato chiaramente irregolare o quella stanchezza cronica con cui già da qualche tempo fai i conti. Oppure potrebbe essere la psiche a risentire di più di un temporale improvviso: ansia, apatia e, nei casi più gravi, depressione possono essere patologie legate alla menopausa che possono acuirsi maggiormente se sei diventata sensibile alle variazioni climatiche.

Qual è la cura per la metereopatia?

Abbiamo elencato una tale varietà di sintomi della sindrome metereopatica che non è possibile individuare un rimedio per questo diffuso problema.

Gli approcci possono essere a diversi livelli, a seconda di quanto grande è il fastidio che deriva da queste manifestazioni.

  • Puoi agire sui singoli sintomi (come il mal di testa, ad esempio) con analgesici o farmaci specifici, sempre dietro prescrizione o consiglio del medico.
  • Puoi optare per un approccio olistico, che tenga cioè in considerazione l’intero sistema corpo-mente e che possa aiutarti con un percorso fatto di alimentazione, movimento e terapia a guarire dai tuoi disturbi. Anche in questo caso è opportuno il consiglio del medico. Sui disturbi della psiche causati dalla sindrome metereopatica possono fare molto, invece, le attività dolci come lo yoga o la mindfulness, una tecnica di meditazione basata sul controllo della respirazione. Si tratta di pratiche che hanno lo scopo di rilassare la mente e aiutare la psiche a ritrovare l’armonia (e non presentano controindicazioni).

Qualunque sia il tuo approccio, nelle donne in perimenopausa come te può essere utile anche il ricorso a specifici integratori naturali che possano supportare i cambiamenti che il tuo corpo sta attraversando con più agilità e forza.

L’aiuto di un integratore naturale come Femal

Femal è un integratore completamente naturale. A base di estratto purificato di polline, aiuta a tenere sotto controllo vampate e sudorazioni notturne, insonnia, irritabilità, favorisce il riposo notturno e combatte la stanchezza cronica. Può essere assunto sin dai primi disturbi della menopausa perché adatto ad un uso prolungato nel tempo. Con un indice di tollerabilità pressoché totale (98%), è adatto anche alle donne con una storia oncologica più o meno recente e ai soggetti allergici al polline.

Condividi questo articolo:

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.