Abbigliamento adeguato per una donna over 45, esiste davvero una regola?

28 Febbraio 2020
MANTENERSI IN FORMA
donna ben vestita

Quando una donna diventa adulta, secondo alcuni c’è bisogno di porre uno stop ad alcuni abbigliamenti troppo da “teenager” che potrebbero risultare inadeguati. Eppure, oltre pochissime regole di base, c’è davvero poco da cambiare.

È sentire comune e condiviso che i 45 anni di oggi siano diventati i nuovi 35. Entusiasmo, nuovi progetti, voglia di fare, sono il pane quotidiano delle tue giornate, il sale di quella seconda giovinezza spesso messa alla prova dai disturbi della perimenopausa che si fanno sempre più frequenti e fastidiosi, creando imbarazzo e senso di inadeguatezza.

L’energia che ti porta a dimenticarti dell’età anagrafica, potrebbe farti cadere in veri e propri incidenti di stile! Gli stessi abiti che indossavi al liceo ti renderanno ridicola, non ti faranno apparire più giovane. No quindi a look da eterna ragazzina, ma anche a quelli che hanno il sapore antico. Qui ti raccontiamo come vestirti dopo i 45 anni per sentirti a tuo agio in ogni situazione e ti forniamo un piccolo prontuario per evitare quegli “scivoloni” che rischiano di aggiungere anni al tuo aspetto.

Come vestirmi bene dopo i 45 anni: 6 regole di base

Una donna dopo i 45 anni vive senza dubbio una delle età più seducenti: i gusti si affinano virando verso la ricercatezza e si raggiunge un maggior livello di consapevolezza del proprio fascino. Ma per affrontarla nel modo migliore, occorre anche trovare il giusto abbigliamento.

Ti sarà utile seguire alcune regole base.

  1. Ricordati di evitare il jersey o i tessuti stretch per fare posto a stoffe più morbide e a tagli svasati che non fasciano il corpo.
  2. Anche se sono di tendenza e hai belle gambe da mostrare, metti al bando shorts e minigonne e prediligi modelli di lunghezza media (al ginocchio). Questa scelta, da non sottovalutare, ti permetterà di aggiungere femminilità ed eleganza al tuo abbigliamento.
  3. Sarà importante prendere in considerazione proporzioni diverse: mai indossare cose larghe o strette sia per il sopra che per il sotto. Alterna il tuo golfino over con un pantalone a sigaretta, o, viceversa, indossa una giacca sagomata su un pantalone largo.
  4. Elimina i capi con glitter, scritte vistose e disegni esagerati, a meno che non si tratti di un modello da gran soirée appositamente disegnato per una donna matura. Stai attenta su questo punto: i lustrini fanno subito balera (e quindi over-50), se non sono davvero applicati con parsimonia e mano da stilista.
  5. Attenzione alle operazioni nostalgia: se nell’armadio c’è un abito che non metti più da anni, fallo sistemare o archivialo nel baule dei ricordi.
  6. Ricorda, in generale che “coprirsi è chic”. Quando collo e décolleté cominciano a mostrare segni di cedimento, la moda offre i suoi alleati. In inverno scegli maglioni dolcevita e lupetti, meglio se modelli morbidi che non segnano ma avvolgono la figura, in estate opta per un outfit multistrato che giochi su colori e tessuti. Parti da qui per creare, giorno dopo giorno, il tuo stile.

Conoscere e accettare il corpo

Conoscere e accettare il proprio fisico, è il primo importantissimo passo per valorizzarne i punti di forza e mimetizzarne i difetti. Che tu sia alta o bassa, magra o formosa ricorda sempre che ci sono capi fatti apposta per te: basta trovare i modelli giusti. Guardati allo specchio e scegli l’essenziale: il trucco sta nel trovare il giusto compromesso tra eleganza e moda.

La menopausa ti gonfia?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.


Prova Femal adesso

E ogni volta che indecisa guardi il guardaroba e ti accingi a comporre un outfit, chiediti se quella “mise”, quei colori e quegli abbinamenti sono adatti a quell’occasione. Se devi partecipare a un evento speciale, come, per esempio un matrimonio, non ti presenteresti mai ad un matrimonio in tuta o con un outfit troppo casual, giusto? Vale lo stesso per il contrario.

Per il trucco? Qui trovi delle indicazioni per usare il tuo make-up nel modo giusto:

7 vestiti da evitare per vestirti bene

Superati i 40 la consapevolezza e l’esperienza prendono il sopravvento. Anche nella scelta del tuo abbigliamento sei diventata più esigente: cerchi il massimo comfort e vuoi sentirti sempre a tuo agio, a lavoro e nel tempo libero, senza però tralasciare quei dettagli che ti rendono speciale.

L’armadio di una donna di 45 anni ha bisogno di rispettare alcune semplici regole perché lo specchio può diventare il tuo migliore alleato se saprai guardarti con gli occhi giusti!

Inizia dunque ad evitare alcuni capi d’abbigliamento:

  1. No ai pantaloni stile jogging: sono adatti per l’allenamento in palestra ma non per le uscite quotidiane. Sono anche comodi. meglio optare per un pantalone che non segna il fisico e ti consenta di sentirti a tuo agio.
  2. No al corto estremo per le tue gonne, anche se hai un bel fisico. Mettersi in mostra non fa rima con sensualità e non ti renderà più intrigante. Addio anche agli shorts, scegli un bermuda al ginocchio se proprio devi. Una soluzione decisamente più chic, potrebbe essere la gonna pantalone dalla lunghezza midi, meglio se dritta e a vita alta.
  3. Se ami i crop top, le maglie che lasciano scoperto l’ombelico, tra le tendenze degli ultimi anni, sarà meglio ripensarci. Prova a prediligere bluse che giocano sulle trasparenze e lasciano intravedere la pelle in maniera elegante. Evita, insomma, di mettere a nudo una pancia magari non più così tonica. E anche se dovessi avere la tartaruga segnata… credilo: non è affatto elegante!
  4. No anche alle t-shirt con maxi scritte e loghi giganti ed esagerati, opta per maglie minimaliste e discrete. Indossate sopra un bel jeans sapranno rendere perfetto il tuo look casual per il tempo libero. Perfetta la tinta unita: puoi comprare uno stock economico di t-shirt di cotone 100% di vari colori da indossare sui jeans, specialmente se sei longilinea. Sopra a tuo gusto e secondo l’occasione puoi infilare una giacca elegante, un cardigan, una giacca di pelle. Sarai sempre perfetta.
  5. Tra i capi da mettere al bando ci sono le camicie con il collo piatto e arrotondato. Meglio togliersi di dosso quell’aria da scolaretta impacciata e sempre un po’ a disagio ed indossare una camicia con button down. Ti donerà tutta un’altra allure.
  6. Evita le linee “a sacchetto”: uno dei tagli dai quali tenersi rigorosamente alla larga è quello ampio e completamente dritto. L’effetto “vecchia signora” è assicurato! Ricorda il punto vita non va mai dimenticato e deve essere accuratamente sottolineato, qualunque sia la tua corporatura infatti. Se poi i tagli larghi sono una presenza imprescindibile nel tuo guardaroba, indossali con cinture belle e particolari. Un accessorio utilissimo, che ti permetterà di indossare abiti ampi con maggiore freschezza.
  7. Tra gli accessori da evitare dopo i 45 anni, c’è la scarpa dal tacco medio, specie se accostata a una gonna midi e a calze color carne. Punta invece su altezze decise e tacchi stiletto per accompagnare abiti da sera, ma anche per dare tocchi di glam ad outfit per l’ufficio, capaci di dare personalità ad ogni outfit con un semplice tocco. Se invece ami la praticità scegli scarpe basse, come mocassini o stringate dal taglio mascolino utili a completare i tuoi outfit più informali.

Le mise sempreverdi e quelle di moda che sono sempre ok

Infine va detto che tantissime donne, dopo i 45 anni, affrontano una problematica comune: l’aumento di peso. Mantenere la linea è sempre più difficile e si tende ad ingrassare, soprattutto durante gli anni della perimenopausa, ma invertire la tendenza è possibile, cercando di seguire una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo.

Se lo sport e una corretta alimentazione non bastano, prova un integratore naturale che può aiutare a migliorare i disturbi della menopausa, dall’irritabilità e all’insonnia, e anche il tuo umore, così tutto sarà più semplice. Anche scegliere l’abito giusto. Femal non contiene estrogenifitoestrogeni, non ha effetti collaterali e soprattutto non incide sull’apporto calorico.

Converrai allora che il rischio più grande è quello di cedere alla tentazione degli eccessi che, mai come a questa meravigliosa età, rischiano di aggiungere anni al tuo look.

Se è vero infatti che il “troppo classico” è sconsigliato, anche i look dal sapore troppo “teen” possono essere rischiosi!
Non esiste nulla che invecchi come il contrasto tra un outfit eccessivamente giovane e un aspetto non più freschissimo. Insomma, evita che si dica di te “vuole fare la giovane a tutti i costi! Non si rende conto del tempo che passa”. Oppure peggio: “Da dietro liceale, da davanti… ospedale!”

Un no secco quindi a tendenze eccessive e a total look troppo aggressivi. Via libera invece a capi evergreen consacrati a pilastri della moda, che d’ora in avanti non potranno più mancare nel tuo guardaroba.

Tubini, gonne longuette, blazers, una morbida jumpsuit (meglio se copre le braccia ed esalta il punto vita con cinture e drappeggi) potranno rivelarsi tra i capi essenziali da indossare in occasioni speciali, come matrimoni e gala. Ma anche un’alternativa casual, se non ti senti più a tuo agio con i capi in denim.

Le regole del mix and match

Indicazione fondamentale: liberati dai soliti cliché lavora di fantasia, applicando l’arte del mix and match! In due parole, mescola stili diversi nello stesso outfit: combina materiali, forme e colori differenti e dai vita a un look unico e originale, che rispecchi al meglio la tua personalità.

Puoi applicare il mix and match, a qualsiasi tipo di outfit, dall’abbigliamento che sfoggerai al mare a quello quotidiano. Tre sono i passi fondamentali che dovrai seguire per un risultato perfetto!

  • Capi base
    Scegli un capo neutro (un paio di pantaloni, un abito, una gonna) che ti piace, che ti sta meglio, con cui ti senti a tuo agio, a cui potrai aggiungere pezzi più originali e particolari
  • Capi di punta
    La seconda fase del mix and match è quella di inserire nel tuo outfit dei capi di punta, eccentrici e particolari, capaci di dare un tocco di originalità e di attirare l’occhio di chi ti guarda. Per esempio un top o una maglietta. Dovrai osare con garbo sui colori e sul loro accostamento, ma anche sull’originalità dei materiali di texture diverse che sceglierai di mettere insieme.
  • Accessori
    E’ l’ultima fase del tuo mix and match, ma non è di sicuro quella meno importante. Gioielli, sciarpe e foulard, cinture, scarpe, borse e tutti quei piccoli dettagli che fanno la vera differenza. La regola è quella di scegliere accessori che si accordino o con i capi base o con quelli di punta, solo così il tuo stile sarà coerente e perfetto!

Riscopri il classico, ma abbi cura di dare sempre una nota leggera all’insieme con accostamenti grintosi o con accessori dall’animo glamour. Utilizza, ad esempio, stoffe leggermente metallizzate, velluti o ad accessori originali e grintosi, in questo modo non solo il tuo look non aggiungerà anni al tuo aspetto, ma ti darà un’aria cool e sbarazzina quanto basta per farti apparire addirittura più giovane!
Via libera invece, a gonne midi a tubino, purché accompagnate sempre da tacchi alti. Metti al bando dal tuo guardaroba, tutto ciò che è troppo estremo, sexy o aggressivo, in favore di capi iconici e trasversali, ma senza lasciarti andare alla noia. Solo così potrai sfoderare charme e buongusto, adattando con la giusta consapevolezza il tuo stile alla tua età, ma anche alle tendenze del momento.

La natura ti dà la faccia che hai a vent’anni; è compito tuo meritarti quella che avrai a cinquant’anni”, affermava Coco Chanel, icona di stile del Novecento.

Vale a dire: la classe non ha età e non passa mai di moda. Ciò che è elegante, non è abbondanza, né ridondanza, piuttosto il contrario. È sobrietà, è rinunciare a quello che è superfluo, è consapevolezza. Dopo i 45 anni e a tutte le età.

Condividi questo articolo:

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.