I trend del fitness 2022, entrano il golf e l’allenamento “ibrido”

trend del fitness 2022

L’estate si avvicina e cresce la voglia di passare del tempo all’aria aperta. Quali saranno i trend dell’allenamento estivo? Scoprili qui.

Fa bene al corpo e fa bene all’umore: già questo dovrebbe convincerti a fare un po’ di attività fisica.

Anche se sei una pigra irremovibile o se hai lasciato lo sport da tempo e ora ti senti “arrugginita” e questo ti demotiva a iniziare di nuovo, c’è sicuramente un tipo di allenamento che si confà meglio al tuo piacere e alle tue caratteristiche. Non pensare solo alla corsa o al cross-fit: esistono moltissime discipline o modi per fare movimento ai quali forse non hai pensato e che potrebbero invece piacerti davvero.

Scommettiamo? Abbiamo cercato per te i nuovi trend del 2022 in fatto di sport e te li presentiamo in questo articolo.

Prima di iniziare: ecco perché dovresti rimetterti in moto dopo i 45 anni

Ma prima di iniziare è importante che tu sappia anche perché insistiamo tanto sul fatto di fare movimento, anche leggero, ma costantemente. Dopo i 45 anni – a volte prima – il corpo si avvia ad attraversare una delle fasi di trasformazione più importanti dopo lo sviluppo. Sta per arrivare la menopausa e vivrai un periodo di preparazione che può durare dai 3 ai 7 anni.

È la perimenopausa un momento nel quale le tue ovaie si preparano a mettersi al riposo, i tuoi ormoni gradualmente cercano nuove regole e il tuo corpo segue questo mutamento. Questi cambiamenti possono portare qualche disturbo, in misura molto diversa da donna a donna: vampate, sudorazioni notturne, sbalzi d’umore e irritabilità, disturbi del sonno e la tendenza a mettere su peso. Lo sport, in questo senso, può essere un toccasana per il tuo benessere e può aiutarti a tenere sotto controllo i principali disturbi della perimenopausa.

In realtà, ci sono tanti altri vantaggi specifici per la salute che derivano dalla pratica di un po’ di movimento, anche se leggera, purché costante: lo sport riduce il rischio cardiovascolare, allontana l’ipertensione, l’ipercolesterolemia e il diabete; scaccia lo stress e scioglie le tensioni, favorendo un buon riposo notturno.

Tanti buoni motivi per mantenerti attiva in perimenopausa

L’attività fisica leggera aiuta a:

  • Mantenere un controllo del peso: in perimenopausa è ancor più importante perché la maggior parte delle donne testimonia di avere preso chili indesiderati e di faticare più del solito a buttarli giù
  • Contrasta la ritenzione idrica e il gonfiore che in questo periodo possono fare capolino, specialmente se passi molto tempo seduta per lavoro
  • Riduce il rischio cardiovascolare che in perimenopausa e menopausa potrebbe aumentare a causa della diminuzione degli estrogeni in circolo che hanno avuto una funzione protettiva per tutta la tua vita fertile. Specialmente se hai qualche chilo di troppo è fondamentale che tu segua delle buone regole di vita e inizi subito a fare movimento
  • Aiuta a dormire meglio
  • Accelera il metabolismo che in questo periodo potrebbe naturalmente rallentare (un’altra causa dell’aumento di peso in perimenopausa)
  • Conserva la massa muscolare, che dopo i 40 anni inizia pian piano a perdere di volume e consistenza, mantiene i muscoli tonici, compresi i muscoli pettorali che sostengono il seno e i glutei che tengono su il fondoschiena
  • Aiuta a prevenire artrosi e osteoporosi, i nemici delle ossa e compagni sgraditi di molte donne dopo la menopausa
  • Mantiene il buonumore perché la pratica di esercizio fisico favorisce la produzione diendorfine che ti aiutano a mantenere una stabilità emotiva.

I trend del fitness 2022: ecco come puoi allenarti (e divertirti) quest’estate

Disturbi della Menopausa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è 100% di origine vegetale ed è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Per essere efficace, fare sport ti deve dare gioia e divertimento. Ecco perché spesso si affermano delle mode anche nello sport. Sono discipline nuove oppure formule diverse dal solito di alcuni sport, o ancora sport tradizionali magari un po’ messi da parte per pregiudizio o per caso che invece si riaccendono di appassionati e praticanti.

Quest’anno ne vedremo delle belle! Iniziamo.

Tutti pazzi per il Padel

Lo scorso anno è esplosa la Padel-mania e questa estate, è certo, consacrerà di nuovo tra le “hit” dell’allenamento all’aria aperta questo tennis “facilitato” che prende spunto dal gioco dei racchettoni da spiaggia. Il Padel ha ormai conquistato anche le donne di tutte le età.

La FIT – Federazione Italiana Tennis – contava già 10mila tesserate nel Padel alla fine dello scorso anno e i numeri sono ancora in crescita. Sulla scia di questa diffusione, sono fioriti ovunque campi specifici per questa variante del tennis praticabile da tutti e a tutte le età. Chiunque può giocare a Padel e questo è il segreto del suo successo, unito al divertimento che garantisce qualunque sia il livello di preparazione fisica. Perciò non ti resta che coinvolgere un’amica e dilettarti con la racchetta (speciale) in mano: in men che non si dica brucerai molte più calorie di quel che credi.

Il golf è stato lo sport che è cresciuto di più nel 2021 (dati report annuale “Big Facts” di StockX) e quest’anno si appresta ad essere incoronato tra le new entry nell’olimpo dei trend del fitness 2022, come confermano anche le statistiche ufficiali della Federazione Italiana Golf.

Se non ami gli allenamenti intensi e faticosi, sarai particolarmente felice di sapere che il golf tornerà sui prati estivi. Un tempo attività ritenuta “d’élite” e prettamente di socializzazione piuttosto che di allenamento, oggi il golf si avvicina a tutti togliendosi quell’aura di esclusività che, in verità, mai l’ha caratterizzato per davvero.

Gli effetti benefici su corpo e mente del golf sono enormi:

  • è un’attività aerobica che si svolge su prati verdi, spesso circondati da splendidi panorami, e questo di per sé è già sufficiente per renderlo uno sport rilassante e riequilibrante
  • il percorso attraverso 18 buche equivale ad una passeggiata di 10 km e, anche se farai dei tragitti in caddy, stai pur sicura che i tuoi 10mila passi quotidiani li supererai facilmente
  • è un ottimo esercizio di forza perché il gesto tecnico di lancio della pallina richiede un allenamento di potenziamento con manubri e palle mediche e una buona dose di equilibrio.

Silent Walking, allenamento guidato a spasso per i borghi

Una variante della classica camminata veloce che aggiunge un tocco di interesse culturale al tuo allenamento. Si tratta di un walking guidato da un trainer che si può fare in gruppi anche molto numerosi. Il segreto è nelle cuffie wireless attraverso le quali l’istruttore può introdurre esercizi, dettare tempi e far ascoltare musica di sottofondo. Durante la camminata, che può essere più o meno intensa e lunga, ci si ferma in piazze e prati per esercizi a corpo libero per tonificare e rinforzare anche braccia, spalle e torace che, durante la camminata vengono sollecitati meno.

In molte città si sono organizzati gruppi di “camminatori” che tra una stazione e l’altra possono ascoltare la descrizione dei panorami con note storiche, architettoniche e paesaggistiche. Un allenamento molto completo!

Allenamento ibrido, la nuova disciplina del fitness

Si chiama così perché è una combinazione di metodologie di lavoro praticato ad alta intensità: pesi e bilancieri in stile cross-fit ma con poche ripetizioni. Lo scopo è quello di dare all’organismo stimoli sempre diversi per aumentare la massa muscolare e migliorare la resistenza. Il risultato è un incremento nel potenziale organico generale, a tutto vantaggio del sistema cardiocircolatorio. Parliamo, insomma, di un allenamento intenso e non adatto a tutti ma che puoi svolgere a diversi livelli di difficoltà.

Visto il suo successo, molti club si sono organizzati per spostare le sessioni di allenamento dalla palestra anche agli stabilimenti balneari in riva al mare perché è un allenamento che richiede pochi attrezzi e quindi si adatta bene anche agli spazi all’aria aperta.

High Intensity Interval Training (HIIT) per chi ha poco tempo

Il rapporto“Worldwide Survey of Fitness Trends”, che dal 2007 stila la classifica delle nuove tendenze del fitness, lo inserisce anche nel 2022 tra i “sempreverdi” dell’allenamento ad alta intensità. Questo tipo di training si basa su sessioni di lavoro pesante intervallate da pause di media e bassa intensità.

L’elemento chiave è la riduzione del tempo di allenamento, che risultata efficace grazie al livello di intensità. Per quanto non sia proprio alla portata di tutti, questa disciplina è molto amata dalle donne più sportive che, anche dopo i 40, prediligono un allenamento intenso per andare incontro ai cambiamenti del corpo con una buona forma fisica. Poiché ha un ampio seguito, l’HIIT è già passato attraverso le formule “on line” e “on demand” a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia e adesso si appresta a sbarcare sulle spiagge.

Ricordati di bere a sufficienza qualunque sia lo sport che pratichi perché la corretta idratazione dell’organismo è importante sempre (anche quando sei a riposo) e specialmente in perimenopausa quando la pelle, i capelli, le mucose, avranno bisogno di una dose extra di idratazione.

Scegli l’allenamento che ti piace ma prima chiedi consiglio al medico

Ognuna di noi ha le sue inclinazioni e non devi “forzarti” a praticare un’attività che non ti piace. Il fine ultimo dello sport è proprio il contrario: farti sentire bene con te stessa e, di riflesso, con gli altri. Approcciati poco alla volta alle nuove discipline e, se possibile, fallo in compagnia di qualche amica: insieme tutto sembrerà più divertente e più leggero! Ricordati, però, che prima c’è una tappa importante da rispettare: una valutazione del tuo stato di salute per avere un certificato che attesti l’idoneità alla pratica sportiva. Rivolgiti al tuo medico di base oppure, se in questo periodo avverti anche dei disturbi che ti fanno pensare che qualcosa stia cambiando, puoi parlare di entrambe le cose con il ginecologo.

Un integratore naturale può aiutarti a ritrovare vitalità ed energia

Se la perimenopausa ti fa sentire “fiacca” e non riesci a sbarazzarti della tua pigrizia e delle fastidiose vampate, prova il supporto di un integratore naturale.

Femal è un integratore naturale 100% di origine vegetale che può darti il  giusto sostegno in questo periododi cambiamentiperché può aiutarti a gestire i 5 disturbi più fastidiosi di questa fase che possono essere sicuramente un freno alla tua energia.

Femal è adatto ad un uso prolungato nel tempo perché non ha effetti estrogenici e non contiene trifoglio rosso o isoflavoni di soia e, dunque,può essere assunto sin dai primi segnali di perimenopausa. Il suo elevato indice di tollerabilità (98%) lo rende adatto anche alle donne con una storia oncologica più o meno recente e ai soggetti allergici al polline(perché è privo dei suoi allergeni). 

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Ti potrebbe anche interessare:

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec