Quando arriva, arriva oppure è possibile “ritardare” la menopausa?

donna matura allo specchio

Se hai superato i 45 sei entrata in una fase nella quale potresti accorgerti dei primi cambiamenti che annunciano la fine della vita fertile. Ma ci sono modi per ritardare la menopausa?

Non esiste un’età per la menopausa. La scomparsa definitiva delle mestruazioni, infatti, arriva con modi e tempi diversi per ogni donna. Questo dipende dal fatto che la menopausa è un processo fisiologico, lento e graduale, che in ogni organismo si manifesta con peculiarità uniche. Quindi, poiché ogni donna è diversa, ogni menopausa è diversa. Su queste variabili, inoltre, gioca un ruolo molto importante la familiarità.

In genere le avvisaglie che annunciano la fine dell’età fertile si manifestano intorno ai 43-45 anni: si tratta di primi cambiamenti dovuti alle alterazioni ormonali che preludono ad una progressiva e costante trasformazione del corpo che può durare anche 6 o 7 anni. In questa fase è importante adottare maggiori accorgimenti per prenderti cura di te e mantenere in equilibrio corpo e psiche. Come?

C’è, però, un altro aspetto da non sottovalutare al quale forse non hai pensato: esiste un modo per ritardare la menopausa?

Non parliamo di farmaci o trattamenti, ma di come seguire il corpo e fare in modo di rinviare il più possibile la data dell’ultima mestruazione e, soprattutto, come affrontare la menopausa serenamente sin dai primi disturbi.

Una vita sessualmente attiva può ritardare la menopausa

I primi segnali dell’approssimarsi della menopausa e magari vampate di calore, sbalzi d’umore e insonnia potrebbero incidere anche sulla vita di coppia. Insieme a una questione più legata alla stanchezza o ai fastidi, in perimenopausa potrebbero intervenire:

  • calo del desiderio: è strettamente connesso ai cambiamenti ormonali legati a questa delicata fase di “passaggio”
  • secchezza vaginale: è la conseguenza della ridotta produzione di estrogeni
  • dolore ai rapporti: può derivare dalla mancanza di lubrificazione naturale.

La menopausa ti spaventa?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Ebbene, è proprio il contrario: secondo numerosi studi scientifici una vita sessuale attiva potrebbe ritardare l’arrivo della menopausa. Per necessità di chiarezza e sintesi, riassumiamo così i benefici dello stimolo sessuale individuati dai ricercatori:

  • Sollecita la produzione ormonale che, come sai, quando si avvicina la menopausa si riduce. Stimolare i livelli di estrogeni e progesterone vuol dire prolungare la vita fertile (in perimenopausa è comunque possibile rimanere incinta) e scongiurare il rischio di menopausa precoce.
  • Aiuta il naturale processo di idratazione delle mucose intime: con il passare degli anni, la riduzione di muco vaginale è fisiologica e questa condizione rende le pareti della vagina meno lubrificate e più soggette ad irritazioni. Mantenere i tessuti idratati, invece, è fondamentale per contrastare la secchezza vaginale che, insieme alle vampate di calore, è il disagio più comune e più antipatico che l’arrivo della menopausa può portare con sé.
  • Ha una funzione anti-aging anche per i genitali: il sesso – si sa – fa bene all’umore, alla linea, mantiene giovani e favorisce il riposo notturno. Ma l’attività sessuale favorisce anche l’afflusso di sangue e la microcircolazione della vagina migliorando il benessere intimo e questo contribuisce a ritardare o evitare fastidi legati proprio al deperimento dei tessuti (Atrofia Vulvo Vaginale)
  • Potrebbe allontanare le vampate di calore perché queste non sono altro che un “segnale” inviato dal cervello quando avverte la carenza di estrogeni. Questi ormoni, infatti, svolgono un ruolo importante anche sull’ipotalamo, dove haÈ sede il centro di controllo della temperatura corporea. Così, favorirne la produzione può ritardare la comparsa di questo disturbo che, in genere, è uno dei “campanelli d’allarme” dell’arrivo della menopausa.

Una vita sessuale attiva, anche se l’intimità diventa difficile, è possibile

Il vecchio luogo comune che associa all’arrivo della menopausa la chiusura di certi “capitoli” della vita femminile non ha fondamento. Conservare un’intimità soddisfacente si può (e si deve) perché la salute sessuale è fondamentale per il benessere fisico e mentale della persona.

Per continuare ad amare con piacere e desiderio, puoi fare molto tu stessa adottando uno stile di vita sano e osservando questi suggerimenti

  1. Segui un’alimentazione adeguata al periodo che vivi: hai un maggior fabbisogno di determinati nutrienti ma anche tanti buoni motivi per tenere sotto controllo l’ago della bilancia. Il sovrappeso può acuire i disagi della perimenopausa e non collaborare a mantenere una buona percezione di te stessa, del tuo essere donna.
  2. Pratica regolare attività fisica, seppur leggera ma costante. Anche gli esercizi per il pavimento pelvico possono aiutarti a rinforzare muscoli fondamentali per il tuo benessere di donna e ad allontanare il rischio di disturbi che potrebbero complicare la tua menopausa e, in generale, pesare sulla tua qualità di vita come l’incontinenza e il prolasso uterino.
  3. Se la paura di provare dolore ti “blocca” rivolgiti al ginecologo: lo specialista può fare molto per aiutarti a mantenere una vita sessuale attiva individuando i trattamenti adeguati a te.
  4. Prenditi cura di te: ritagliati del tempo sia per occuparti del tuo aspetto fisico che per coccolarti dedicandoti alle attività che ti rilassano e che ti fanno stare bene.

Se hai bisogno di ritrovare la tua vitalità fatti aiutare da un integratore naturale

Se la stanchezza e la sonnolenza che possono derivare da vampate di calore, sudorazioni notturne, disturbi del sonno o altri fastidi legati alle variazioni ormonali, spengono la tua vitalità prova l’aiuto dei principi attivi naturali contenuti in Femal.

Femal è un integratore naturale a base di estratto purificato di polline (ma non ne contiene gli allergeni) che agisce sui 5 disturbi più fastidiosi che l’arrivo della menopausa può portare con sé: vampate di calore, sudorazioni notturne, sbalzi di umore, disturbi del sonno, stanchezza e gonfiore addominale. Femal può essere assunto sin dalla premenopausa ed è adatto ad un uso prolungato nel tempo. Non contiene estrogeni né fitoestrogeni.

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

rimedi naturali per le vampate
Vampate di calore

Rimedi naturali per le vampate di calore

Le vampate di calore sono uno dei sintomi più comuni e fastidiosi della menopausa ma puoi smettere di sopportare: ecco come con dei rimedi naturali.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università degli Studi di Bergamo

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec