Non ho voglia di uscire la sera: è normale dopo i 40?

donna stanca sul divano

Tra i disturbi della perimenopausa la stanchezza è quello meno conosciuto e spesso viene attribuito alla vita frenetica e agli impegni quotidiani. Ma può non essere così e puoi aiutare te stessa a tornare frizzante come sempre.

Perché da un po’ di tempo a questa parte, dopo una giornata di lavoro o di commissioni l’idea di uscire per un aperitivo ti sembra un’impresa titanica? Perché la sera ti prende una stanchezza che non riesci più a gestire?

Se ti ritrovi in queste domande e hai superato i 40 da qualche anno, potrebbe non essere tutta colpa della tua agenda serrata. La stanchezza potrebbe derivare dai cambiamenti ormonali che il tuo corpo, in modo più o meno silente, sta affrontando per avvicinarsi alla menopausa

Fra le manifestazioni dei cambiamenti ormonali che tutte le donne attraversano (mediamente a partire dai 43 anni) la stanchezza è uno di quelli spesso sottovalutati anche perché non è semplice pensare che possa derivare da questioni fisiologiche e, magari, si prova a superare i momenti di crisi con un caffè. Se però la tua spossatezza dura da un po’ e il riposo non sembra darti giovamento, sappi che puoi trovare un modo efficace per sentirti nuovamente energica e frizzante senza in modo naturale.

Scopriamo insieme cosa sta realmente accadendo nel tuo corpo e come puoi prenderti cura di te stessa in modo appropriato ed efficace.

Perimenopausa, menopausa e stanchezza: perché sono legate?

La perimenopausa è quel periodo di transizione, che precede la menopausa vera e propria, durante il quale il tuo corpo inizia fisiologicamente a produrre meno ormoni, in particolare estrogeni. Durante questa fase, che può durare dai 4 ai 10 anni, è come se il tuo organismo si stesse preparando per una nuova tappa della vita.

La perimenopausa non ha un inizio drastico: potresti iniziare a notare piccoli cambiamenti nel ciclo (magari arriva un po’ in anticipo) o qualche problema di sonno: disturbi lievi, poco impattanti, ai quali non si dà troppa importanza. Ecco perché potresti avere difficoltà a legare la stanchezza dell’ultimo periodo a un fattore ormonale.

Ma se ti senti più stanca del solito o priva di vitalità l’imputato numero uno potrebbe essere proprio lui: l’estrogeno. Le alterazioni ormonali, infatti, non solo provocano variazioni nel ciclo mestruale ma possono influire anche su un’altra serie di distretti e funzioni, compreso il tuo livello di energia.

La stanchezza che avverti non è una condanna, ma un segnale. Un segnale che ti invita a rallentare, a riflettere sulle tue priorità e a cercare nuovi modi per ricaricare le tue energie in modo naturale.

Femal è uno di questi modi: è un integratore 100% di origine vegetale studiato apposta per le donne che si trovano in questa fase delicata della vita e per aiutare a gestire meglio i disturbi del periodo: irritabilità, insonnia, vampate di calore, sudorazioni e stanchezza possono essere gestiti con una capsula al giorno. L’estratto purificato di polline, libero daallergeni, ha un’efficacia clinicamente provata nell’alleviare i disturbi della menopausasin dalla loro prima comparsa.. Grazie al suo meccanismo d’ azione unico (non estrogenico), Femal ti aiuta a gestire la fase di transizione verso la menopausa in modo di garantire una buona qualità della vita.

immagine donna stanca

Stanchezza?

Scopri Femal: efficacia, senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e del trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal 100% di origine vegetale, 1 capsula al giorno è efficace sui 5 disturbi più fastidiosi della menopausa

Stanchezza della perimenopausa o stanchezza normale?

Qualche dubbio può venire, in fondo non ci si rassegna mai al tempo che passa. Quindi è più che legittimo domandarti se la stanchezza che stai sperimentando nell’ultimo periodo sia proprio una manifestazione delle fluttuazioni ormonali.

Quindi proviamo a capire insieme se ci sono dei segni distintivi della stanchezza correlata alla perimenopausa che la possano differenziare da una stanchezza normale, cioè legata agli eventi della vita quotidiana o a un periodo particolarmente stressante.

Caratteri distintivi della stanchezza correlata alla perimenopausa

La stanchezza tipica della perimenopausa è intensa e pervasiva. Non si tratta solo di un semplice “sono stanca”, ma di una sensazione che ti rende meno reattiva, meno pronta a rispondere alle sollecitazioni esterne e, a volte, anche meno desiderosa di socializzare. Probabilmente ti capita di svegliarti già stanca al mattino, oppure di esaurire buoni propositi ed energie già dopo pranzo.

Il motivo è che questo tipo di stanchezza non deriva necessariamente da un eccesso di attività o da una carenza di sonno, ma è legata alla diminuzione degli estrogeni e alle fluttuazioni ormonali. Quindi anche se dormi bene e non avverti il peso del lavoro, potresti comunque sentirti stanca.

È normale? Certo! Non c’è niente di patologico: la menopausa è un evento che tutte le donne sperimenteranno nella loro vita matura, è un evento naturale e fisiologico così come i disturbi ad essa correlati.

Anche se la menopausa è un evento naturale, non è detto che tu debba sopportarne passivamente i disturbi.

La stanchezza “normale” da periodo intenso

La stanchezza che abbiamo definito “normale”, cioè quella sensazione di affaticamento che si avverte dopo uno sforzo fisico o mentale, dopo una giornata intensa o a seguito di un periodo di stress, può essere alleviata o superata con un buon riposo. È passeggera, scompare e sei di nuovo carica per un’altra giornata.

Riconoscere la natura della tua stanchezza è il primo passo per recuperare il tuo benessere e ritrovare la tua energia naturale.

3 tip/consigli per vincere la stanchezza della perimenopausa in modo naturale

L’hai riconosciuta? È proprio lei, la stanchezza che fa il paio con qualche irregolarità del ciclo, qualche lieve vampata? Bene: adesso sai come fare per recuperare velocemente e tornare briosa come al solito.

Qui di seguito riassumiamo tre regole per tornare in forma.

1.      Mangia meglio e fai attività fisica

Qui siamo proprio alle basi del benessere e della vita sana e, credimi, niente può aiutarti a recuperare il buonumore e un sonno riposante come una dieta equilibrata e un po’ di attività fisica. Se hai sbuffato un po’ leggendo il titolo di questo paragrafo perché fai parte di quella fetta di popolazione che procrastina sempre il “famoso” lunedì dell’inizio della dieta e l’impegno a recuperare la forma fisica, sappi che non sei sola! Tantissime persone (donne e uomini) faticano a mantenere un regime alimentare corretto e forse ancora di più sono quelle che fanno una vita sedentaria e non fanno attività fisica regolarmente.

Ora però sei grande, hai superato i 40 e devi prenderti cura di te stessa, più di quanto tu non abbia mai fatto. Cosa puoi fare?

E se stai pensando: “Ma come, sono stanca e devo fare altra fatica facendo sport?” sappi che, anche se potrebbe sembrare controintuitivo, l’esercizio fisico stimola la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere, che ti aiutano da subito a sentirti più energica e positiva.

2.      Routine e regolarità del sonno

È evidente: la qualità del riposo notturno influisce direttamente sulla tua energia e in perimenopausa potrebbero arrivare disturbi del sonno che portano risvegli frequenti o difficoltà ad addormentarsi. Se le nottatacce sono frequenti, diventa complicato liberarsi della stanchezza.

Ci sono alcune azioni che involontariamente non ti aiutano a dormire meglio. L’abitudine di restare sveglia fino a tardi, magari guardando la TV oppure lo smartphone mentre sei a letto è una di queste: anche se ti sembra che coricarti sia sufficiente a farti venire sonno, in realtà le luci degli schermi vanno nella direzione opposta (insieme a questa, ce ne sono molte altre che abbiamo elencato qui).

Quel che devi fare è invece creare una routine serale rilassante: una doccia, la skincare, la lettura di un libro, sono le coccole migliori che puoi concederti. Per ultimo, assicurati che la tua camera da letto sia fresca e buia e trova un buon modo per rilassarti, magari aiutandoti con una musica adatta.

Ascoltare il tuo corpo e rispondere alle sue esigenze è la chiave per gestire al meglio questo periodo di transizione.

3.      Amico integratore: ritrovare il benessere dall’interno

In momenti particolari della vita come la perimenopausa, quando il corpo perde l’equilibrio (ormonale), assumere integratori alimentari può essere un modo efficace per dare una mano al tuo organismo a rimettersi bene in piedi.

Femal è studiato proprio per aiutare le donne come te a ritrovare il benessere quotidiano sfruttando l’azione dell’estratto di polline(privato dei suoi allergeni), un principio naturale e vegetale che non ha effetto estrogenico. Femal è un approccio naturale ad un evento altrettanto naturale come la perimenopausa ma ti può aiutare ad alleviare quei disturbi maggiormente impattanti sulla vita quotidiana: stanchezza, insonnia, irritabilità, sudorazioni e vampate di calore potranno alleviarsi in modo sensibile, restituendoti la tua piena vitalità. Basta una capsula al giorno e potrai verificare direttamente l’efficacia di Femal.

Allora, stasera usciamo?

La vita quotidiana, con le sue sfide, potrebbe farti sentire sopraffatta, stanca e priva di energia. Ma se sei in un periodo particolare della tua vita di donna, come la perimenopausa, può diventare ancora più impegnativo da gestire.

Femal può essere un vero e proprio compagno di viaggio per tutte le donne che desiderano affrontare la perimenopausa con determinazione e positività: migliora l’umore, ti riattiva e offre una risposta mirata alle esigenze di chi vuole affrontare questo periodo con la testa alta, senza lasciarsi abbattere dai cambiamenti.

Nella routine quotidiana, molte donne hanno riscoperto il piacere di svegliarsi al mattino con una rinnovata energia e l’entusiasmo per affrontare ogni nuova giornata. Benessere e voglia di fare non sono solo parole: puoi ritrovarle con un po’ (solo un po’!) di impegno.

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe anche interessare:

donna 40enne preoccupata per la sua salute
Ciclo in perimenopausa

Mestruazioni con coaguli in premenopausa

La perimenopausa può portare con sé molti cambiamenti, alcuni dei quali si manifestano in modi inaspettati: tra questi ci sono anche cambiamenti nell’aspetto delle mestruazioni.

vampate di calore
Vampate di calore

Vampate di calore, “rimedi della nonna”

Il disturbo può arrivare nel periodo che precede la menopausa e può continuare anche per diversi anni dopo l’ultima mestruazione. Esistono dei rimedi naturali? Ne parliamo in questo post.

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec