Perché sono così nervosa? Come calmare l’irritabilità in menopausa

23rd of May 2018
MENOPAUSA

Scatti d’ira, nervi a fior di pelle, pazienza che latita e la vita che sembra remare contro ogni buon proposito di stare tranquilla. Perché da quando senti che la menopausa è alle porte il tuo umore non vuol trovare pace? Quando torneranno i bei tempi di una volta?

Il periodo che precede la menopausa è di solito il più critico in termini di disturbi fastidiosi con cui fare i conti. Oltre a importanti cambiamenti a livello fisico, ti ritrovi emotivamente provata e tutti gli equilibri familiari, lavorativi e personali vacillano.

Se anche a te capita di affrontare la vita di tutti i giorni in modo meno lucido di un tempo, di ritrovarti arrabbiata o scoppiare in lacrime senza un reale motivo, di dare di matto con i tuoi figli, il tuo compagno o con le amiche di sempre, sappi che è normale: funziona così per 7 donne su 10.

Menopausa: perché soffri di sbalzi d’umore?

Il climaterio o perimenopausa molto spesso è il momento più critico per una donna dopo i 45 anni. È una vera scalata di cambiamenti fisici ed emotivi che possono partire anche da 6/8 anni prima dell’ultima mestruazione e si protraggono fino a 12 mesi dopo la cessazione definitiva del ciclo.

In questo periodo si manifestano tutti i disturbi più fastidiosi, compresi immotivati sbalzi d’umore che possono rendere le tue giornate una vera altalena di stati d’animo: irritata, felice, poi depressa, ansiosa, poi ancora irritata per un nonnulla.

Negli anni che precedono l’ingresso in menopausa e il termine dei cicli mestruali, il tuo corpo subisce l’alterazione di equilibri chimici che comportano conseguenze sia a livello fisico che emotivo e sono proprio questi cambiamenti che ti fanno perdere la “centratura” e vagolare come una “canna al vento” (prendendo spunto dal titolo del celebre romanzo di Grazia Deledda) fra i tuoi molteplici stati d’animo.

Queste continue oscillazioni ormonali, possono dar luogo a forti frustrazioni dovute sia al senso di incapacità di dominare e gestire il disturbo, sia alle difficoltà che questo può comportare nella gestione dei rapporti personali.

Ecco che diventa un proverbiale cane che si morde la coda: più sei irritabile, più ti detesti perché non riesci a dominare la tua irascibilità, più sei inquieta. Un circolo vizioso dal quale è difficile venire fuori in tempi brevi.

Superare gli sbalzi d’umore in menopausa: acqua, sole e… abbracci!

Le alterazioni biochimiche che si verificano nel tuo corpo non sono però destinate ad avere la meglio: tu puoi molto per alleviare i disturbi della premenopausa e della perimenopausa. Puoi farcela, anche se questo comporta la necessità di provare a farlo con tutte le tue forze.

Intanto puoi creare delle condizioni favorevoli rispettando alcuni buoni comportamenti quotidiani:

→ Mantieni una buona idratazione, ti aiuta a ridurre lo stress e aumenta l’energia. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno ti permetterà di aiutare l’umore a stabilizzarsi oltre a mantenere anche una bella pelle.

→ Non perdere l’occasione di manifestare il tuo bene e il tuo amore ai tuoi familiari: gli abbracci “lunghi”, di almeno 30 secondi, hanno un vero e proprio potere terapeutico. Molte ricerche scientifiche hanno evidenziato come il contatto prolungato dato dall’abbraccio è in grado di liberare ossitocina, una sostanza capace di rendere positivi e migliorare l’umore.

→ Prendi il sole quando è possibile, approfittando delle belle giornate. Non è necessario mettere il costume, basta stare all’aria aperta con il viso rivolto verso il cielo: la luce naturale e in particolare l’esposizione al sole è un vero toccasana per l’umore e non è una deduzione empirica.

Grazie alla produzione di serotonina e vitamina D, infatti, il sole migliora gli stati di depressione e ha effetti positivi sul buon umore. Inoltre, d’estate, la tintarella contribuisce alla produzione di endorfina B e ci procura una sensazione di benessere. Questa sostanza è in grado di agire sui neuroni sensoriali e creare una sensazione di buon umore diffusi.

Oltre ciò, quando sei abbronzata, ti senti più bella e anche questo fattore non è secondario per evidenziare un miglioramento dell’umore.

Oltre a quanto indicato, abituati anche a:

→ Curare la dieta: consuma alimenti e sostanze ricchi di omega-3, vitamine B e D, oltre che magnesio, oltre finocchi, frutta secca e semi di zucca.

→ Praticare attività fisica: per favorire il benessere psicofisico e stimolare la produzione di endorfine, praticare esercizio fisico con costanza è fondamentale anche per migliorare l’umore.

Ecco un breve decalogo riassuntivo stilato da ondaosservatorio.it, osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, per assicurarci di gestire al meglio l’umore e migliorare la nostra quotidianità.

decalogo osservatorio Onda alimentazione

E se tutto ciò non basta?

Leggendo l’articolo ti sei accorta di mettere già in pratica i nostri consigli, eppure non hai notato miglioramenti nel tono del tuo umore. L’irritabilità continua a causarti pensieri e disagi.

È arrivato allora il momento di iniziare le tue giornate con Femal, un integratore composto da estratto citoplasmatico di polline purificato, indicato per i principali disturbi della menopausa. Oggi basta una capsula ogni 24 ore per un effetto che il 93% delle donne ha ritenuto “molto efficace” o “efficace”.

 

Disturbi fastidiosi? Scopri Femal, efficacia senza estrogeni

Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline, naturale, che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.


PROVA FEMAL ADESSO

Perchè scegliere Femal

Femal è un integratore non un medicinale, e già dopo due mesi di trattamento costante con 1 capsula al giorno apporta un miglioramento significativo dei 5 disturbi della menopausa. L'ottima valutazione del prodotto da parte delle donne che già lo utilizzano è una garanzia di successo.