18 ottobre, Giornata Mondiale della Menopausa

donna guarda la sua trasformazione

Screening e consulenze gratuite, attività di informazione e prevenzione negli ospedali col Bollino Rosa in occasione dell’iniziativa che vuole sensibilizzare le donne over 50 a prendersi cura della loro salute e del loro benessere intimo

La menopausa è un evento fisiologico, una tappa naturale che fa parte della vita di ogni donna: come tale, non deve turbare né spaventare. Spesso, però, è vissuta con imbarazzo e paura, alle volte anche con scarsa consapevolezza. Per sensibilizzare le donne a prendersi cura della loro salute (anche sessuale) quando gli ormoni cambiano e l’organismo si modifica, il 18 ottobre di ogni anno è istituita la Giornata Mondiale della Menopausa.

L’ha voluta l’International Menopause Society (IMS), un’organizzazione benefica fondata nel 1978 (con sede nel Regno Unito e 62 paesi membri) che riunisce i maggiori esperti mondiali per “collaborare e condividere le conoscenze su tutti gli aspetti dell’invecchiamento nelle donne” si legge sul sito IMS.

Giornata Mondiale della Menopausa: perché è importante

Lo scopo della giornata è sensibilizzare donne e uomini alla menopausa, fornire tutte le informazioni sulla prevenzione e le opzioni di supporto disponibili per migliorare la salute e il benessere durante questa delicata fase di passaggio della vita femminile.

La menopausa si può vivere serenamente perché, ricordiamolo, non è affatto una malattia ma un processo del tutto fisiologico dell’organismo. Per viverla senza rischi per la salute, però, bisogna prendersene cura in modo consapevole. 

Per questo motivo, nell’ambito di una gigantesca campagna di sensibilizzazione mondiale, anche in Italia si tengono molte iniziative con l’obiettivo di raggiungere il più ampio numero possibile di donne over 50 e offrire loro aiuti competenti per prevenire e gestire i disturbi legati alla menopausa.

Si tratta di un’occasione da non perdere per sottoporti a screening e usufruire di servizi di consulenza, prevenzione e informazione completamente gratuiti negli ospedali e nei centri medici che aderiscono al progetto. Sul territorio nazionale sono oltre 150: sul sito www.bollinirosa.it  puoi individuare i presidi più vicini a te, scoprire le iniziative in essi previste e le modalità di prenotazione dei servizi offerti.

Giornata Mondiale della Menopausa: quest’anno è dedicata alla salute delle ossa

Il tema della Giornata Mondiale della Menopausa di quest’anno è la salute delle ossa.

Questa è particolarmente importante quando termina la vita fertile perché il calo nei livelli di estrogeni può accelerare la perdita di massa ossea e aumentare il rischio di malattie degenerative a carico delle ossa come artrosi e osteoporosi.

Per preservare la salute delle ossa in menopausa è fondamentale il giusto apporto di calcio, il cui fabbisogno aumenta dopo i 45 anni: circa 1500 mg al giorno anziché 1000.

Menopausa e Osteoporosi: le iniziative raddoppiano

Il riconoscimento del Bollino Rosa agli ospedali “vicini alle donne” è assegnato, a partire dal 2007, dalla Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.

E proprio Fondazione Onda organizza, due giorni dopo, un altro evento di supporto a quello del 18 ottobre, sempre dedicato alla salute delle ossa e sempre con il coinvolgimento degli ospedali con i Bollini Rosa: il 20 ottobre è la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi.

Per l’occasione, i centri aderenti offriranno servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile (visite endocrinologiche, reumatologiche, consulenze psicologiche, esami e prelievi, info point, conferenze e distribuzione di materiale informativo). Anche i servizi offerti nella giornata del 20 ottobre sono consultabili sul sito bollinirosa.it.

Non hai più scuse per girare la testa dall’altra parte: è il momento di fare qualcosa per il tuo benessere a lungo termine e per la tua salute presente e futura.

Disturbi della menopausa: cosa fare

La Giornata Mondiale della Menopausa è organizzata per ricordarti che è fondamentale continuare a occuparti della tua salute nel tempo e ti ricorda – se non l’hai già fatto – che è il momento di prendere appuntamento con il ginecologo e ripetere una serie di esami generali, che sono insieme un’accoppiata vincente nella prevenzione dei principali disturbi e patologie correlate con il tempo che passa.

Farti seguire da un ginecologo, in particolare per l’intera fase che precede la scomparsa definitiva delle mestruazioni, è un impegno che deve mantenersi costante, soprattutto se stai attraversando un momento difficile per via dei disagi e dei disturbi che nella fase perimenopausale possono comparire.

In questo momento infatti, sia il corpo che la mente possono “risentire” delle variazioni ormonali e manifestare qualche disagio o fastidio come:

Si tratta di disturbi che possono essere gestiti con successo, se riportati allo specialista, l’unico che può accertare il tuo reale stato di salute e, sulla base di questo, individuare i trattamenti più efficaci per te.

La menopausa ti dà noie?

Scopri Femal, efficacia senza estrogeni


Femal è un prodotto a base di estratto purificato di polline che non contiene isoflavoni di soia e trifoglio rosso che hanno, invece, un effetto estrogenico.
Femal è 100% di origine vegetale ed è efficace contro i principali disturbi della perimenopausa.

Prova Femal adesso

Contro i disturbi della menopausa prova l’aiuto di un integratore naturale

Femal è un integratore 100% di origine vegetale appositamente formulato per le donne alle prese con i disturbi della menopausa. La sua efficacia naturale lo rendeadatto ad un uso prolungato nel tempo: puoi assumerlo (dietro consiglio del medico) sin dalla comparsa dei primi “sintomi”.

Femal è a base di estratto purificato di pollineè privo di estrogeni e fitoestrogeni e può essere utile per aiutare a tenere sotto controllo i 5 disturbi più fastidiosi della menopausa.

La sua composizione 100% di origine vegetale fa di Femal un prodotto idoneo ad essere inserito anche nell’alimentazione vegana o vegetariana. La sua elevata tollerabilità (98%) lo rende adatto a tutte le donne, anche a quelle con una storia oncologica più o meno recente (o con una familiarità ai tumori del seno) e ai soggetti allergici al polline.


Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Ti potrebbe anche interessare:

I medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.
Medico chirurgo, specializzato in ostetricia e ginecologia

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano

Dottore in scienze motorie

PhD, docente presso Università Ecampus e Università G. D'Annunzio di Chieti

MSL & Medical Advisor Shionogi

Medical Advisor Shionogi

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)

Ti stiamo reindirizzando sul sito partner efarma.com dove potrai effettuare l'acquisto.
è verificato e sicuro!
Sarai reindirizzato tra... 5 sec